in

Brasile, un cane si addormenta sulla statua di Cristo: la reazione sorprendente del parroco

La storia di cui stiamo per parlarvi andrebbe letta in filigrana con un’altra raccontata dai giornali non molto tempo fa. Quest’ultima aveva per protagonista il sacerdote della parrocchia di Santo Stefano a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, che aveva scacciato Francesco Gnech, giovane non vedente, perché in compagnia del suo cane. «Non portarlo mai più qui, disturba la funzione! Il cane qua non va bene», queste le parole del prete, che avevano suscitato l’indignazione del popolo web. Come dicevo, per far da contrappeso a questa vicenda triste, quanto vergognosa, avevo pensato di narrarvene una che arriva dal lontano Brasile.

Nel paese sudamericano un parroco era entrato in Chiesa per celebrare la messa. All’improvviso aveva notato la presenza di qualcuno, che fino ad allora non aveva mai visto. Stava disteso, rilassato, dormiva tranquillamente abbracciato alla statua di Nostro Signore. Un fedele particolare? Decisamente sì, un cucciolo di cane. Colpito sinceramente da quell’immagine, il sacerdote ha pensato bene di scattare una foto per condividere con gli amici quanto stesse accadendo. La foto su Facebook, diventata nel giro di poco virale, è stata accompagnata dalla seguente frase: «Era così rilassato e tranquillo che ho celebrato la santa messa a bassa voce, invitando i fedeli a rispondere moderatamente. Mi sono avvicinato a lui, ho fatto un cenno di pace, ho chiesto scusa se stavamo disturbando il suo riposo, mi ha capito ed è tornato a dormire. In molti vorrebbero dormire nella grazia di Dio e se lui c’è riuscito, se il quel corpo freddo di marmo trova il giusto calore allora quello è il suo posto. Chi sono io per scacciare una creatura dalla casa di Dio? Ha trovato del buon pane caldo e dei commensali al suo risveglio, peccato che sia andato via dopo, non mi dispiaceva la sua compagnia!».

I fedeli presenti alla santa messa sono rimasti in silenzio dinnanzi a tanta umanità. Il tono pacato del prete, infatti, donava serenità a chiunque lo ascoltasse. La pietas che anima il post del sacerdote brasiliano ha colpito il mondo intero. Alcuni addirittura hanno contattato il sacerdote da ogni luogo per adottare il cane, ma il sacerdote ha chiesto di non portarlo via, perché lui aveva scelto già la sua casa ed era quella di Dio. Chissà che il prete di Sesto San Giovanni legga la notizia e capisca di aver commesso un grosso errore ad allontanare Francesco e il suo amico a quattro zampe … Niente riesce a salvare l’uomo come la tenerezza. E poi lo diceva anche il titolo di un famoso lungometraggio d’animazione: «Anche i cani vanno in paradiso!».

leggi anche l’articolo —> Bimbo disabile fa 8 km al giorno gattonando per andare a scuola: la storia commuove il web

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Giovanna Mezzogiorno età altezza vita privata: tutto sull'attrice nel cast de La Compagnia del cigno

Giovanna Mezzogiorno età, altezza, vita privata: tutto sull’attrice nel cast de La Compagnia del cigno

Reddito di cittadinanza anche a chi si mette in proprio: tutto quel che c’è da sapere