in ,

Brescia, agguato in pizzeria: vittime denunciarono spaccio droga nel quartiere

Giovanna Ferrari di 63 anni e Francesco Serramondi di 65, di recente avevano denunciato alla polizia lo spaccio di droga che avveniva di fronte alla loro pizzeria, dove questa mattina poco dopo le 10 sono stati freddati con due colpi di arma da fuoco da due killer a volto coperto e tutt’ora in fuga.

Potrebbe essere stato questo il motivo per il quale i due coniugi sono stati uccisi: un regolamento di conti. L’ipotesi tuttavia non è stata ancora suffragata dagli inquirenti che in queste ore stanno sentendo vari testimoni, tra cui un senzatetto che probabilmente ha assistito all’esecuzione. ‘Da Frank’ è un locale frequentato dal popolo della notte, e i due titolari erano molto conosciuti nella zona.

Ma l’agguatodi oggi in via Valsaviore a Brescia potrebbe essere collegato ad un’altra sparatoria avvenuta circa un mese fa sempre di fronte a quel locale, dove un dipendente della pizzeria fu ferito da qualcuno che gli sparò da un’auto in corsa. I responsabili di quell’agguato non son mai stati identificati e non è escluso che si tratti delle stesse persone che oggi hanno ferito a morte i coniugi titolari della pizzeria.

curvy moda

Denise Bidot, la modella curvy contro Victoria’s Secret: “Porte aperte alle taglie forti”

caldo gravidanza

Gravidanza in estate, come affrontare il caldo africano per ridurre i rischi