in ,

Brescia: ergastolo per il padre che uccise i suoi due figli

Il tribunale di Brescia, al termine del processo con rito abbreviato, ha condannato all’ergastolo Pasquale Iacovone, il padre 40 enne che nel luglio 2013 a Ono San Pietro uccise i suoi due figli: Davide e Andrea, di 12 e 8 anni appiccando un incendio alla casa dove si trovava insieme ai piccoli avuti da una donna dalla quale si era poi separato. L’uomo, denunciato più volte dall’ex per stalking, aveva tentato di darsi fuoco insieme ai figli cospargendosi di benzina, ma non era riuscito a portare a termine il suo folle piano rimando, seppur gravemente ferito, in vita.

Nonostante il legale di Iacovone, l’avvocato Gerardo Milani, avesse chiesto per il suo assistito l’assoluzione, contestando la perizia psichiatrica, i giudici hanno accolto la richiesta dell’accusa sotto gli occhi della madre dei due piccoli che era presente all’udienza.

Inter – Lazio: le ultime dallo spogliatoio biancoceleste

i regali da evitare a Natale

Moda Natale 2014: 4 regali bruttissimi che non vorresti mai ricevere sotto l’albero