in ,

Bresciano va in vacanza in Turchia e sparisce per un anno: pochi giorni fa la sconvolgente telefonata alla madre

Bresciano di 32 anni, Alessandro Sandrini, è scomparso da oltre un anno. Il 3 ottobre 2016 era partito per un viaggio organizzato di una settimana in Turchia, da allora di lui non si sono avute più notizie fino a al 18 ottobre scorso, quando in una sconvolgente telefonata ha rivelato ai familiari: “Mi tengono prigioniero in Siria, aiutatemi. Pagate il riscatto o mi uccidono”.

Il giovane sarebbe prigioniero, nelle mani di sequestratori in Siria. Ne dà notizia il Giornale di Brescia che si è messo in contatto con la madre del 32enne. Alessandro Sandrini è dipendente in cassa integrazione di un’azienda bresciana, residente a Folzano, e dopo quella vacanza non ha più fatto ritorno a casa. Secondo le informazioni emerse avrebbe soggiornato in un albergo di Adana, e dopo un anno avrebbe fatto sapere alla sua famiglia di temere per la propria incolumità.

Potrebbe interessarti anche: Verona: armato di coltello sveglia clochard nel sonno e tenta di violentarla, arrestato

Durante quella settimana di vacanza chiamò la madre il 4 ottobre 2016, da allora non aveva più dato sue notizie. Lo scorso 18 ottobre ha telefonato alla donna dicendole cose sconcertanti: “Non so dove sono, mi hanno sequestrato. Aiutami”. Qualche giorno fa un’altra telefonata ancora più allarmante: “Questi non scherzano. Avvisa l’Ambasciata. Mi vogliono uccidere”. Dopo la denuncia della donna la Procura ha aperto un’inchiesta. Del caso si sta occupando la Squadra Mobile di Brescia, che è in contatto con le autorità turche. Si ipotizza il sequestro di persona da parte di gruppi turco-siriani.

La telefonata di Alessandro alla madre sarebbe stata ritenuta attendibile, dunque, e gli inquirenti avrebbero ragione di pensare che il giovane bresciano sia stato rapito in Turchia e si trovi ostaggio di un gruppo criminale che opera sul confine tra la Turchia e la Siria. Sequestratori che pretenderebbero un riscatto per rimetterlo in libertà. Si parla di un’ingente somma di denaro chiesta allo Stato italiano. (Immagine di copertina tratta da Facebook)

Seguici sul nostro canale Telegram

iscrizioni scuola 2017, iscrizioni scuola 2017 2018, iscrizioni scuola 2017 2018 come fare, iscrizioni scuola 2017 2018 video miur, iscrizioni scuola 2017 2018 domanda,

Personale Ata 2017 terza fascia: avviata la procedura per la scelta delle scuole? (FOTO)

Cinema a 3 euro aprile 2018

Cinepanettone 2017: Natale al cinema con De Sica e Boldi, ecco tutti i film (TRAILER)