in ,

Bruce Springsteen Tour North Carolina, annullato il concerto: “Una legge da Medioevo”

Bruce Springsteen ha annullato la sua tappa del tour 2016 prevista in North Carolina, precisamente a Greensboro. Il motivo? Presto detto, al “Boss” non è andata giù la legge appena votata che vieta a gay, bisessuali e transgender di poter avere libero accesso ai bagni pubblici. Una norma che, per Bruce Springsteen, risulta un blocco verso il progresso e per questo, in segno di protesta, ha deciso di lanciare un messaggio forte.

Lo ha comunicato proprio l’artista internazionale, attraverso le pagine del suo portale ufficiale, con una nota fiume: “Ci sono persone che non sopportano il progresso del nostro Paese – si legge nel messaggio rilasciato da Bruce Springsteen oggi si riconoscono uguali diritti a tutti i nostri cittadini e per questo ci sono alcuni personaggi che stanno tentando di cambiare le cose in modo negativo.” Il “Boss” ha proseguito dicendo: “In questo momento storico così delicato penso sia importante per me e per la mia band dimostrare solidarietà a chi combatte, ogni giorno, per avere la sua libertà in questo mondo.”

“Mi scuso a nome di tutta la band – conclude il messaggio di Bruce Springsteenma noi non suoneremo a Greensboro, abbiamo cancellato il nostro concerto in programma domenica 10 aprile perché pensiamo che ci siano cose molto più importanti di uno spettacolo musicale.”

Roma – Bologna: probabili formazioni e ultime news, 32a giornata Serie A

Errani Fed Cup Francia-Italia

Tennis ultime notizie, WTA Charleston: Errani in semifinale