in ,

Budrio, trovato nel canale il corpo del bambino scomparso

Il corpo di Hassain Sanad, il tredicenne scomparso da Budrio, in provincia di Bologna, è stato trovato nel Canale emiliano-romagnolo. Si sono concluse così, nel peggiore dei modi, le ricerche del bambino originario del Bangladesh di cui non si avevano più notizie da giovedì sera. Il bambino era uscito da casa verso le 18 per recarsi al centro commerciale più vicino per acquistare un videogioco e non vi aveva più fatto ritorno. Il giorno successivo erano stati trovati, però, sia lo zainetto che la sua bici proprio vicino all’argine del canale e subito si era temuto il peggio.

Due le ipotesi ritenute più probabili dai soccorritori: la prima riguarda il fatto che Hassain Sanad sia scivolato nel Canale e non sia più riuscito a tornare a riva, la seconda, invece, vede il bambino desideroso di trovare un po’ di refrigerio dal caldo torrido immergendosi nelle tranquille acque del Canale emiliano romagnolo, ma comunque incapace di ritornare a riva.

Il padre, tornato in fretta dalla Svizzera, dove lavora come cuoco, ha cercato il bambino ovunque e non ha mai voluto credere che potesse essersi immerso da solo proprio perché mai e poi mai aveva fatto un bagno in un fiume. “Temo che qualcuno possa avergli fatto del male, magari per rubargli qualcosa nello zaino“, queste le parole di Delwar  Hassain Chwdhuri, cuoco quarantottenne e padre del bambino.

Alzheimer, in arrivo farmaci piu mirati grazie ai nuovi studi scientifici

Alzheimer: in arrivo nuovi farmaci in grado di rallentarne la progressione

GEMMA E GIORGIO BACIO IN BOCCA

Uomini e Donne Over: Giorgio Manetti è pronto a lasciare il programma