in ,

Bullismo, picchiato e ucciso a 8 anni da coetanei: “Ci annoiavamo”, Cina sotto shock

Bullismo: la Cina è sotto shock per un gravissimo episodio avvenuto nei giorni scorsi. Un bambino di soli 8 anni è stato picchiato, ucciso ed abbandonato sul ciglio della strada. I bambini autori del terribile pestaggio hanno tra i 9 e i 13 anni, e hanno risposto dicendo “ci annoiavamo”.

bulli

La vicenda nasce tempo fa: il bambino aveva più volte confessato ai genitori e ai nonni di essere vittima dei bulli. Qualche giorno fa era al parco proprio con il nonno e gli ha detto: “Vado a giocare con quei bambini: se li seguo hanno detto che non mi picchiano”. Il nonno non è riuscito a convincere il nipotino a desistere.

Poco dopo, infatti, il piccolo è stato trovato a breve distanza da alcuni passanti: gli “amichetti” lo hanno pestato a morte perchè lui si sarebbe rifiutato di consegnare loro la paghetta. Il nonno e la famiglia non si danno pace. “Avevamo denunciato più volte i fatti, ma non credevamo si potesse arrivare a tanto”.

Brasile ct

Brasile, Felipe Scolari si è dimesso: ora si cerca il nuovo CT verdeoro

Ospedale umberto I Roma

Roma news, ospedale Umberto I: spaccio di cocaina, arrestati tecnici di farmacia