in

Burnout sul lavoro: sintomi e rimedi contro l’esaurimento emotivo

Il burnout viene di norma identificato come un esaurimento nervoso ed emotivo: spesso si manifesta in tutti quei lavoratori che hanno a che fare con attività di tipo relazionale e si tratta di un vero e proprio deterioramento in grado di influenzare dignità, spirito di intraprendenza e valori della persona colpita. Molti sostengono che il problema riguardi soprattutto la persona che ne soffre e la causa è da identificare in primo luogo nel carattere e nei difetti del soggetto.

I sintomi principali del burnout sono irrequietezza, nervosismo, cinismo, rabbia per quanto riguarda il risvolto psicologico, mentre vengono sviluppati anche sintomi aspecifici e somatici come cefalea, ulcera, disturbo legati all’apparato cardiovascolare. Esistono, inoltre, delle persone particolarmente predisposte: le donne più degli uomini, i giovani lavoratori alle prime esperienze e i soggetti senza compagno o compagna. Il tratto di personalità che più si avvicina al rischio burnout è di tipo introverso, con uno stile di vita iperattivo, autoritario, sentirsi indispensabili e hanno un loro peso anche le aspettative professionali e l’eccessiva dedizione al lavoro.

Come si può curare il burnout? Bisogna innanzitutto specificare che la sindrome non è facile da diagnosticare e spesso molti tendono a relegarla in un contesto di semplice stress lavorativo o, peggio, con motivazioni al di fuori della vita professionale. Uno dei modi per combatterla consiste nel cercare il supporto di un buon psicoterapeuta. Inoltre è bene porsi degli obiettivi che siano il più possibile realistici, fare delle pause durante il lavoro, applicare tecniche di rilassamento, scindere la vita privata da quella professionale ed evitare di essere troppo abitudinari

omicidio caserta roulette russa

Omicidio Marco Mongillo: il racconto dell’assassino non convince, indagate altre 2 persone

Vacanze agosto 2016 in Sicilia offerte

Vacanze low cost agosto 2016: offerte economiche, dalla Sicilia alla Puglia