in

Caffè contro la cirrosi epatica

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la cirrosi epatica è l’11esima causa di morte negli Stati Uniti. Tuttavia, i recenti risultati di alcuni studi suggeriscono che bere due o più tazze di caffè ogni giorno può ridurre drasticamente il rischio di morire di cirrosi epatica e patologie correlate. Il Dr. Woon-Puay Koh da Duke della NUS Graduate Medical School di Singapore e della Università Nazionale di Singapore, e colleghi hanno analizzato i dati provenienti di uno studio su 63.275 soggetti cinesi di età compresa tra i 45 e i 74 anni che vivono a Singapore. I partecipanti hanno fornito informazioni su dieta, scelte di vita, storia medica, e sono stati seguiti per una media di quasi 15 anni.

I risultati hanno mostrato che i partecipanti che hanno bevuto almeno 20 g di etanolo al giorno avevano un rischio maggiore di mortalità per cirrosi rispetto ai non bevitori. D’altra parte, l’assunzione di caffè è stata associata ad un minor rischio di morte da epatite non virale legata alla cirrosi. In realtà , i partecipanti che hanno bevuto due o più tazze di caffè al giorno hanno avuto il 66% in meno di probabilità di morire per cirrosi epatica e malattie correlate rispetto ai partecipanti che non bevevano caffè.

“La nostra scoperta suggerisce che il beneficio del caffè può essere meno evidente nella popolazione asiatica, dove l’epatite virale cronica B predomina attualmente, ma è in grado di modificare l’incidenza dell’epatite non virale correlata alla cirrosi, di cui è previsto un aumento in queste regioni, dovuto al crescente benessere e al diffondersi di stili di vita occidentalizzanti tra i più giovani” ha concluso il dottor Koh.

Effettua gratuitamente il Test Salute

Integratori per favorire il benessere

Seguici sul nostro canale Telegram

Elena Baltacha

Tennis in lutto: è morta Elena Baltacha, stroncata da un tumore a soli 30 anni

belen

Belen Rodriguez felice in vacanza a Ibiza, altro che crisi con Stefano!