in ,

Cagliari: 47enne ucciso con un colpo di pistola in bocca dopo litigio su Facebook

Brutale omicidio, nel pomeriggio di ieri, domenica 9 ottobre, a Cagliari: un uomo è stato freddato con un colpo di arma da fuoco in bocca, nel quartiere Is Mirrionis. Il suo aggressore si è poi costituto.

Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri la vittima, Alessandro Picci, di 47 anni, sarebbe stata uccisa in seguito ad un diverbio scoppiato per una frase di troppo su Facebook. Il presunto assassino si sarebbe già costituito: si tratta di un giovane di 24 anni, Martin Aru, che, si è appreso, avrebbe già ammesso le sue responsabilità.

La dinamica dei fatti: gli uomini della Squadra mobile di Cagliari e del Nucleo investigativo dei Carabinieri del comando provinciale hanno potuto appurare che dopo lo screzio ‘virtuale’ sul social network i due si sarebbero incontrati in strada, sotto casa della vittima; avrebbero litigato violentemente e sarebbero volati calci e pugni. Non pago, il 24enne si sarebbe allontanato per poi fare ritorno sul posto, armato di pistola, una calibro 7,65 detenuta illegalmente con la quale ha aperto il fuoco e ferito a morte Picci.

La vittima è stata ricoverata d’urgenza vicino ma ormai non c’era più niente da fare: il 47enne è deceduto poco dopo il trasporto in ospedale. Martin Aru prima è fuggito ma dopo un’ora si è costituito; ora è accusato di omicidio volontario. (Immagine di repertorio)

Seguici sul nostro canale Telegram

pechino express facebook 9 ottobre

Programmi tv stasera 10 Ottobre: Pechino Express-Le civiltà perdute e Grey’s Anatomy

bonus assunzioni giovani Sud

Bonus assunzioni 2017 per i giovani al Sud? Ecco le ipotesi