in ,

Cagliari calcio, calendario shock con Andrea Cossu incaprettato: “Era solo un gioco”

I giocatori della squadra di calcio del Cagliari hanno fatto il calendario della società sportiva per l’anno 2015. Nel mese di gennaio campeggia una foto che ritrae il fantasista sardo Andrea Cossu legato mani e piedi, un’immagine che ricorda una sevizia dei sequestratori che “incaprettavano” l’ostaggio. Quest’associazione con l’anonima sarda e la piaga dei sequestri di persona che per tanti anni ha perseguitato l’immagine della Sardegna, ha suscitato l’ira e l’indignazione di tanti tifosi e l’immagine sta facendo il giro dei social accompagnata dalle proteste.

Sul Castedduonline è stata pubblicata questa lettera di protesta: “Ecco qual è la rappresentazione sportiva in Sardegna secondo il Cagliari e l’Unione Sarda che favorendone la distribuzione insieme al giornale dimostra evidentemente di condividerne gli ideali. Sembra un rapimento, nel quale non c’è niente di ironico, un’immagine che per anni ha turbato la nostra isola e che ora viene strumentalizzata dal Cagliari. Terzultimi in classifica, ma primi evidentemente in genialità mediatica”.

La società cagliaritana ha replicato che la foto in questione è da collegare ad un contesto giocoso in cui un altro giocatore lega e imbavaglia Andrea Cossu. Le immagini vogliono rappresentare dei duelli tra compagni di squadra in lotta per la maglia da titolare. Lo stesso giocatore precisa:  “Quando mi hanno illustrato lo spirito del calendario ho partecipato con entusiasmo come tutti i miei compagni. Non avrei mai accettato di posare per uno scatto che potesse ferire in qualche modo la sensibilità di noi sardi”.

 

attacc terroristico al Charlie Hebdo

Parigi strage al Charlie Hebdo: polizia irrompe in due appartamenti, forse rifugio dei terroristi

scandalo doping ALEX SCHWAZER

Striscia la notizia, Tapiro d’Oro a Carolina Kostner per lo scandalo doping di Alex Schwarzer