in ,

Cagliari insegnante picchiata da studente: lo aveva rimproverato per il cellulare

Cagliari: una insegnante è stata picchiata da un suo alunno, nella mattinata di oggi, giovedì 5 ottobre, per aver osato riprenderlo perché distratto, intento a maneggiare il cellulare. L’increscioso episodio si è verificato all’interno di un aula dell’istituto alberghiero di Monserrato, città dell’hinterland cagliaritano. La cosa grave è che non è stato l’unico. Sempre nella giornata odierna infatti, prima che la campanella suonasse segnalando l’inizio delle lezioni, due studenti si sono azzuffati fuori dall’istituto scolastico, costringendo docenti e dirigente scolastico a chiedere l’intervento dei carabinieri.

Un’escalation di violenza che sta preoccupando seriamente il personale docente e non solo: “Non erano mai accaduti episodi di questo genere e di questa gravità. Abbiamo convocato gli organi collegiali per prendere i dovuti provvedimenti disciplinari nei confronti dei responsabili. La nostra è sempre stata una scuola tranquilla, in cui i ragazzi rispettano le regole”, ha infatti precisato all’Ansa la dirigente scolastica Beatrice Pisu.

I due ragazzini si sono azzuffati fuori dalla scuola, per poi riprendere a litigare una volta dentro l’istituto. E’ a quel punto che i docenti hanno dovuto chiamare il 112 per sedare l’alterco. Ma il peggio doveva ancora arrivare perché quasi alla fine della lezione, sempre nello stesso istituto, una insegnante è svenuta dopo essere stata malmenata da uno dei suoi alunni che aveva appena rimproverato perché intento a trafficare con il telefonino.

Potrebbe interessarti anche —> Alto Adige: bimbo di 8 anni precipita per 200 metri e muore davanti ai genitori

Il ragazzino ha reagito contro la professoressa, sferrandole un pugno in pieno volto. La docente ha perso l’equilibrio, è caduta a terra ed è svenuta per alcuni secondi. Una collega, allarmata per aver sentito il trambusto provenire dall’aula accanto, è intervenuta in suo aiuto. Sul posto sono arrivati i carabinieri e l’ambulanza: l’insegnante per fortuna non è stata ferita gravemente, ma giudicata guaribile in tre giorni.

L’allarme della preside alla luce dei due accadimenti, e la ferma decisione di prendere quanto prima in mano le redini della situazione per arginare il problema, se possibile: “Fra di loro ci sono alcuni elementi poco scolarizzati; sembra che non abbiano valori, comunque sono pochissimi elementi che però stanno rovinando il gruppo. La situazione non è generalizzata. Riuniremo il corpo docente per trovare una soluzione a questo problema”.

Julio Velasco leucemie

Julio Velasco in campo contro le leucemie all’evento “Un punto in più”

Butungu condannato news

Stupri Rimini Butungu, sconvolgente rivelazione del complice: in Africa avrebbe ucciso molte persone