in ,

Cagliari, uccide a fucilate un poliziotto poi si spara: gravissimo all’ospedale

Prima ha ucciso a fucilate il cognato, l’ispettore di Polizia Maurilio Vargiu, 51 anni, poi ha rivolto l’arma contro di sé tentando di suicidarsi; questo è quello che è accaduto a Solemnis, in provincia di Cagliari, dove Gian Priamo Piras, 58 anni ha compiuto il gesto estremo ed ora è ricoverato all’ospedale Brotzu del capoluogo sardo in gravissime condizioni.

Il cognato, agente di Polizia in servizio al comando di Cagliari, si era recato intorno alle 6,30 della mattina a casa di Piras su richiesta dei familiari dell’uomo che era caduto in uno stato di depressione; il 58enne pensionato infatti aveva perso la madre di recente e il fatto l’aveva profondamente provato psicologicamente.

L’agente, arrivato sul posto, è stato colpito a morte dai colpi di fucile esplosi da Piras che poi ha tentato di suicidarsi. L’omicida-suicida è rimasto ferito al costatato ed è stato trasportato all’ospedale di Cagliari in grave condizioni, dove al momento si trova in stato di fermo. 

Thailandia: 7 cose da vedere assolutamente, dall’isola Koh Tao a Chang Mai

Errani torneo Dubai tennis

Tennis WTA Dubai, vince Sara Errani: battuta la Strycova 6-0 6-2