in ,

Cagnolino troppo piccolo per l’aereo: lo affoga nel bagno dell’aeroporto

Cynthia Anderson, 56 enne in Nebraska ha tentato di prendere un volo con il suo cagnolino di sole due settimane, un cucciolo di dobermann. Durante i controlli di routine la donna è stata fermata in quanto i cani sotto le otto settimane di vita non posso volare.

A seguito del divieto la donna, ha tentato di imbarcarsi nuovamente il giorno successivo. Gli agenti asseriscono che avesse due animali regolarmente detenuti nelle loro gabbiette e il cucciolo del giorno prima abilmente nascosto nel bagaglio a mano. La sicurezza, accorgendosi del cucciolo ha nuovamente fermato la donna che, pur di non perdere il volo, ha deciso di recarsi alla toelette dell’aeroporto e di annegare il cucciolo.

Al momento la statunitense è stata arrestata con l’accusa di atti di crudeltà verso gli animali. A testimoniare la terribile e scellerata condotta una serie di testimoni che hanno visto quanto accadeva nel bagno e sentito i latrati disperati della bestiola. L’autopsia condotta sul cucciolo ha confermato acqua nei polmoni e morte per annegamento.

 

 

premio internazionale per donne imprenditrici 2015

Cartier Women’s Initiative Awards 2015: in palio finanziamenti a imprenditrici donne

Morta donna denutrita a Pavia

Pavia sotto shock: morta donna denutrita pesava appena 15 chili, arrestato il compagno