in ,

Caivano, morte Fortuna Loffredo: nei suoi disegni un volto sfumato che insospettisce gli inquirenti

Chi è l’orco che ha violentato ripetutamente Fortuna Loffredo, prima che morisse cadendo dal balcone, nell’isolato 3 del Parco Verde di Caivano, a Napoli? È ciò che la polizia sta cercando di capire anche attraverso l’analisi dei suoi disegni. Gli psicologi hanno già rilevato qualche dettaglio utile alle indagini: il rione dove abitava sempre presente. La palazzina e i suoi balconi, anche quello da dove è precipitata, disegnato, però, senza le grate. Alberelli colorati e tetti arancioni.

Gli esperti hanno rilevato nelle stampe l’assenza della realtà visiva e un forte senso di disorientamento. E poi, ancora, l’accenno di un volto sfumato che ha attirato l’interesse degli investigatori. Potrebbe infatti essere proprio questo il segno criptato del malessere della bambina, abusata per mesi sotto gli occhi ciechi di chi la circondava.

Anticipazioni Ballarò 21 ottobre ospiti: Bersani, Monti, Nardella e Mieli

oscar pistorius news

Oscar Pistorius condannato a 5 anni di carcere