in

Calabria, terremoto di magnitudo 4.0: paura e gente in strada

La terra continua a tremare e questa volta siamo in Italia. Questa mattina, 7 ottobre 2019, alle ore 8.11 è stato registrato un terremoto in Calabria di magnitudo 4.0. La scossa è stata registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Al momento non sono stati segnalati danni o feriti. La paura però ha spinto la gente a riversarsi in strada e diversi edifici pubblici sono stati fatti evacuare. Moltissime sono state le segnalazione anche attraverso i social poiché il sisma è stato avvertito in diverse zone della regione. Un lunedì che inizia con ansia e paura, in quanto le scosse potrebbero ripetersi.

Leggi anche –> Lampedusa, naufragio migranti al largo delle coste: due morti

Calabria, terremoto di magnitudo 4.0

La terra torna a tremare in Calabria. Alle ore 8.11 di questa mattina, 7 ottobre 2019, un terremoto di magnitudo 4.0 è stato registrato in provincia di Catanzaro. L’epicentro è stato registrato a due chilometri da Caraffa di Catanzaro, con coordinate geografiche (lat, lon) 38.89, 16.47 e ad una profondità di 27 km. Il Dipartimento della Protezione Civile, attraverso un messaggio si Twitter, ha comunicato di essere in contatto con le strutture sul territorio: «Il terremoto è stato avvertito dalla popolazione, dalle prime verifiche non risultano feriti né danni». La gente, spaventata, si è riversata in strada. Per questo gli edifici pubblici del territorio, come le scuole e il tribunale di Catanzaro, sono stati fatti evacuare a scopo precauzionale.

Paura tra la gente

Il terremoto di questa mattina in Calabria ha lasciato un forte senso di paura nei cittadini della provincia di Catanzaro. Moltissimi dei quali hanno scritto diversi messaggi su Twitter. Un utente Twitter ha scritto: «Abbiamo sentito un colpo forte e poi ha tremato per 10 secondi circa» e un altro ha aggiunto: «Sentito molto forte e durato diversi secondi, gran botta». Un cittadino ha scritto: «Molto forte, sentito a Catanzaro con un rumore sordo ed un’intensità che non ricordo da decenni». Al momento non si sono verificate ulteriori scosse, ma potrebbero registrarsene delle nuove a causa dell’assestamento.

Leggi anche –> Femminicidio, parla il padre di Fabiana Luzzi: «Distrutti e abbandonati dallo Stato»

Lucca, ex calciatore muore nel sonno: comunità sotto choc, aveva solo 24 anni 

Joe Bastianich identico a Matteo Renzi, la foto da piccolo è incredibile: e Fiorello ci sguazza