in ,

Calais, sgombero campo ‘Giungla’: alta tensione e scontro polizia-migranti

Tensione altissima e scontri da questa mattina a Calais, in Francia, tra polizia e migranti alla vigilia dello sgombero del campo “Giungla” che avrà luogo domani, lunedì 24 ottobre.

Gli agenti francesi sarebbero stati costretti a ricorrere ai gas lacrimogeni per porre fine al lancio di pietre da parte degli immigrati. La presenza della polizia sul posto è massiccia, in vista dei preparativi per le operazioni si smantellamento di domani. Il livello di allerta è massimo. Migliaia i migranti che occupano il campo profughi della cittadina francese: si parla di circa 10mila persone tra cui quasi 1.300 minorenni non accompagnati.

Dopo il parziale sgombero avvenuto tra febbraio e marzo 2016, accogliendo la richiesta dei cittadini di Calais e del sindaco, Natacha Bouchart, il ministero dell’Interno francese ha predisposto 300 rifugi temporanei atti ad accogliere i migranti che da domani dovranno lasciare il campo ‘Giungla’. Si tratterebbe di circa 7.500 sistemazioni provvisorie site in altre zone della Francia, che ospiteranno i profughi in attesa che le loro richieste di asilo siano esaminate.

Il piano sgombero inizierà domani e avrà la durata di 3 giorni: saranno 145 gli autobus che si alterneranno per trasportare i migranti e portarli nei rifugi temporanei; al fine di evitare tafferugli e tensioni è stata disposta la presenza sul posto di circa 1250 poliziotti. Già quest’oggi è stato effettuato un primo trasferimento di 70 minorenni non accompagnati, trasferiti in Gran Bretagna. (Immagine di repertorio)

 

Domenica Live Alberico Lemme

Alberico Lemme a Domenica Live: la dieta Lemme è così rivoluzionaria?

omicidio gianna del gaudio news pomeriggio 5

Omicidio Gianna Del Gaudio news: il mistero delle impronte, 50 tracce al vaglio del Ris