in

Calcio e tv: questione di diritti, ma anche di doveri

Una delle domande più frequenti che gli spettatori del calcio si pongono, riguarda i diritti di chi trasmette le partite sugli schermi delle pay tv, per esempio riguardo le partite della Champions. Recentemente, ad aver ottenuto i permessi
di trasmissione è Amazon Prime, aspetto fondamentale per i club calcistici, in
maniera particolare per le squadre che rientrano nella fascia media o di
piccole dimensioni, che hanno un impatto che va oltre il 70% rispetto ai
guadagni maggiori ottenuti dai top club.

Calcio e tv: questione di diritti, ma
anche di doveri

La trattativa per i diritti della trasmissione
delle partite di calcio di Serie A
è stata decisamente lunga, discussa e
accesa. Inizialmente, per via della comparsa di Infront,
ossia l’advisor della Lega Calcio di Serie A, in
tanti hanno atteso fino all’ultimo secondo per assistere a una variazione
innovativa. Inizialmente, i pacchetti erano stati suddivisi sia per prodotto
sia per piattaforma e finalmente l’accordo raggiunto si basava sulla
realizzazione di una via online mediante l’uso del web; in modo particolare
doveva essere creato un canale dedicato esclusivamente alla Lega, una soluzione
conveniente soprattutto per i clienti finali.
Al termine dell’attestazione dei diritti di trasmissione diretta delle partite
di calcio di Serie A sono rimasti soltanto due clienti finali ovvero Perform e Sky. La prima
società, meno conosciuta in Italia, è un’azienda inglese che mette a
disposizione dei clienti dei servizi streaming e di tipo on demand
per quanto riguarda la tematica sport. La somma totale della cessione è
elevata, ossia di circa 973 milioni.

Calcio e diritti tv: un business

Il calcio viene visto dai tifosi come un vero e proprio affare soprattutto a
livello commerciale, che nonostante la pandemia di Covid 19 ha superato molte
difficoltà. Per questa ragione, il denaro che viene generato dalle TV è
decisamente importante, in modo particolare per i club di calcio italiano.
Facendo qualche esempio di qualche squadra di Serie A, è possibile notare
quanto è efficace il ruolo delle
televisioni
: i ricavi inseriti fanno riferimento all’anno calcistico
2016/2017. In linea generale, il Sassuolo ha ottenuto ben 87,3 milioni, il
Chievo 68,5 milioni durante l’anno, il Napoli 155,3 milioni, il Milan 262
milioni circa, il Genoa 100 milioni e la Sampdoria 85 milioni. Insomma, si
tratta di belle somme di denaro che ai club italiani fanno sicuramente comodo.

Il ruolo diretto che le televisioni hanno su questo mercato è estremamente
importante, in quanto soltanto i guadagni che si possono ottenere da queste
ultime rappresentano quasi il 50% del totale complessivo per quanto riguarda
l’unione delle squadre di calcio di Serie A.

Ovviamente, è nota a tutti la l’importanza e il guadagno complessivo. La
loro competenza è decisamente fondamentale, in quanto sono in grado di influire
anche sulle probabilità del
calciomercato
. Ovviamente, questo aspetto vede le squadre come imprese
sotto il punto di vista aziendale, con un bilancio da usare per svilupparsi
economicamente.

A notare l’influenza di questi introiti sono stati numerosi scommettitori
online e tifosi. Secondo
Marcello di scommesse.commentierecensioni.com
è stato possibile riconoscere
come le azioni di compravendita tendono a salire velocemente o decrescere
mentre avviene la vendita dei diritti di calciomercato o tv.

Complessivamente, i diritti televisivi hanno oltrepassato un guadagno di
oltre 1,5 milioni di euro, dinanzi a un ricavo affiliato di circa 2,5 miliardi.
Nel dettaglio, queste cifre elevate sono comprese anche quelle che riguardano
la UEFA: in prima linea spicca la
Juventus che si classifica tra le prime in classifica per la riscossione di un
importo pari a quasi 80 milioni.

Sempre di più sono le società di calcio che decidono di investire nel
settore pubblicitario, che negli ultimi tempi ha conquistato una posizione
decisa andando sempre più in salita. I tifosi di calcio secondo le statistiche
sono sempre più in aumento, ma oltre alla presenza fisica negli stadi anche i
mezzi televisivi offrono una crescita elevata sotto il punto di vista economico
e di business.

L’importanza degli investimenti
pubblicitari del calcio

Gli investimenti pubblicitari rappresentano una garanzia nel mondo
calcistico e adesso iniziano a crescere nuovamente dando la possibilità alle
televisioni di ottenere maggiore successo riconquistando la sua importanza. Tra
le tv che riscuotono maggiore successo per la trasmissione delle partite in
diretta delle gare finali della Champions League in forma completamente
gratuita, Mediaset, che, mediante la modalità free permette a tutti gli
italiani di seguire le partite di calcio gratuitamente. Anche la RAI si è
posizionata tra le TV più seguite avendo uno share
elevato durante la diretta delle partite
di Coppa Italia
, tra cui un successo raggiungendo quasi il 40% di share per
la finale Juventus-Milan con più di 583 mila spettatori.

Il calcio quindi è lo sport che in Italia conquista ogni anno che passa
sempre più tifosi, in quanto il pubblico calcistico si sta allargando in
maniera elevata grazie al ruolo delle tv.

 

 

belen gossip

Belén Rodriguez scandalosa a Ibiza: lato b in primo piano a bordo piscina, il balletto è bollente

Le sneakers più cool per l’estate 2018, a un buon prezzo con gli sconti