in ,

Calcio femminile Locri, si ritirano per le minacce della ‘ndrangheta: interviene Tavecchio

L’Asd Sporting Locri di calcio a cinque femminile ha deciso di ritirare la squadra dal campionato di Serie A; sono le motivazioni che stanno dietro al ritiro però che lasciano indignati: il presidente della società e i membri della squadra infatti sarebbero stati minacciati dalla ‘ndrangheta attraverso biglietti e messaggi intimidatori recapitati al numero uno di Locri e al suo staff, ultimo in ordine di tempo “Forse non siamo stati chiari. Lo Sporting Locri va chiuso”.

Così il presidente Ferdinando Armeni ha annunciato l’abbandono del campionato di massima serie e la cessazione delle attività; la decisione e quanto accaduto ha fatto il giro dell’Italia e dal mondo del pallone è arrivata solidarietà nei confronti delle ragazze dello Sporting Locri. Nelle ultime ore è intervenuto anche il presidente della Figc Carlo Tavecchio che ha esternato tutto il suo sdegno per la situazione:

Vergogna, porteremo a Locri le azzurre del calcio a cinque per testimoniare la nostra solidarietà. Il calcio italiano è unito contro la violenza e contro la vergogna di chi attraverso la minaccia non vuole si faccia sport. Esprimo massima solidarietà allo Sporting Locri, ai suoi dirigenti e alle sue tesserate, la Figc è al loro fianco.”

 

The Big Bang Theory

The Big Bang Theory 9: tutti gli episodi su Joi il 31 dicembre

loris stival news

Loris Stival, Veronica madre inadeguata? Indiscrezioni perizia su capacità genitoriale