in ,

Calcio, la maledizione di Ramsey colpisce ancora: è soltanto una coincidenza?

Sono salite a 10 le vittime illustri del “Ramsey Curse“, la maledizione di Ramsey che molti collegano alle reti del centrocampista dell’Arsenal visto che spesso coincidono con la morte di un personaggio famoso; ultimo della lista Alan Rickman, attore britannico che ha interpretato Severus Piton nella trasposizione cinematografica di Harry Potter.

Andando indietro nel tempo, i gol di Ramsey avevano preceduto il cantante David Bowie, appena 5 giorni fa, Richard Attenborough, Robin Williams, Paul Walker, Jorge Videla, Whitney Houston Mu’ammar Gheddafi (anche se in questo caso la morte è avvenuta 3 giorni dopo la rete del gallese), Steve Jobs e infine Osama Bin Laden. Per i più superstiziosi si potrebbe davvero trattare di una vera e propria maledizione, ma se si guardano i numeri del centrocampista dell’Arsenal si può capire come non si tratti soltanto di sfortunate coincidenze, visto e considerato che il giocatore ha segnato molte più reti in questi anni di quelle che avrebbero “ucciso” vittime illustri. Di seguito il riepilogo del “Ramsey Curse”: 

11/03/2011 vs Manchester United – Bin Laden

2/10/2011 vs Tottenham – Steve Jobs

19/10/2011 vs Marsiglia – Mu’ammar Gheddafi

11/02/2012 vs Sunderland – Whitney Houston

14/03/2012 vs Wigan – Jorge Videla

30/11/2012 vs Cardiff – Paul Walker

10/08/2014 vs Manchester City – Robin Williams

23/08/2014 vs Everton – Richard Attenbourgh

9/01/2016 vs Sunderland – David Bowie

14/01/2016 vs Liverpool – Alan Rickman

sindrome da vibrazione fantasma

Sindrome da vibrazione fantasma: è allarme, ecco di cosa si tratta

7 capitali europee dove fare shopping: dalle griffe di Parigi ai prezzi corti di Dublino