in ,

Calcio: la storia di Marina Rinaldi, dalla carriera da uomo ad una come donna allenatrice

Lo sappiamo tutti, a volte il calcio fa miracoli. Quante volte abbiamo gioito per miracoli sportivi, quante volte la nostra squadra del cuore ci ha fatto dimenticare le brutte giornate portando un pò di allegria nella nostra quotidianità. A volte il calcio supera la fantasia, e dove il pregiudizio rimane attaccato alla società come un parassita sui campi da gioco tutto svanisce, come se quel campo verde e quella porta fossera una realtà parallela. É successo anche a Marina Rinaldi.

Marina, diventata donna due anni fa dopo una vita passata come calciatore, una carriera da uomo nel San Michele Rufoli ha finalmente realizzato il suo sogno: diventare donna. L’11 Luglio 2013 si è sottoposta ad un’operazione di cambio sesso. Oggi, a due anni di distanza, ha superato tutti gli ostacoli sedendosi sulla panchina dell’Origliese come allenatrice, squadra della provincia di Salerno in cui militò durante la sua carriera da calciatore.

Grande accoglienza c’è stata da parte dei tifosi e dei calciatori. A gazzetta.it Marina ha infatti dichiarto:”il rapporto con loro è sorprendente: neanch’io mi aspettavo che un tecnico donna potesse coinvolgere un gruppo a livello emotivo, oltre che tecnico”. Dello stesso tenore i tifosi che abitano a Ogliara: “Sabato sera, alla festa di paese, mi hanno accolta come se fossi Delio Rossi”. A quest’ultimo il merito di aver fatto approdare la Salernitana in serie A.

WeNote App

Startup: WeNote, l’app con cui sarà impossibile dimenticare

Pretty Little Liars 6, il cast in Italia: Caleb e Hanna come Ian Somerhalder e Nikki Reed?