in

Calcio, le partite più emozionanti della stagione 2013-2014

10)Bayern-Chelsea, 30 agosto 2013. Primo trofeo europeo in palio della stagione ed è subito Pep contro Mou. Torres e Ribery firmano l’uno a uno con cui si concludono i primi 90 minuti, nei quali il Chelsea perde Ramires, espulso. Hazard fa sognare i Blues siglando un gran gol. Il vantaggio regge fino al 121’, poi Javi Martinez rimanda tutto ai calci di rigore. Dei 10 tiratori sbaglia solo Lukaku: la Supercoppa Europea va a Monaco.

9)Fiorentina-Juventus, 20 ottobre 2013. La Juventus ha vinto il campionato con 102 punti, uscendo sconfitta solo in due occasioni. L’impresa della Fiorentina non può che entrare di diritto in questa speciale classifica. Sotto di due gol al termine del primo tempo, la seconda metà della ripresa vede i viola letteralmente scatenarsi con Giuseppe Rossi e Joaquin. I bianconeri vengono sommersi da 4 reti.

8)Svezia-Portogallo, 19 novembre  2013. Ibrahimovic contro Ronaldo. All’ andata il madridista aveva siglato l’uno a zero finale, in Svezia Ibra cerca l’impresa. Tuttavia è ancora Ronaldo ad aprire le marcature, con lo svedese che risponde con una doppietta. Finita qui? Ovviamente no e il portoghese va in rete altre due volte. Portogallo ai Mondiali e Pallone d’oro al numero 7 lusitano.

UEFA Champions League

7)Manchester City-Arsenal, 14 dicembre 2013. Emozioni e giocate a non finire all’ Etihad Stadium dove i Gunners arrivano in veste di primi della classe. I Citizens , quarti, devono assolutamente trovare la vittoria per rientrare in corsa. E centreranno l’obbiettivo: il risultato finale è un incredibile 6 a 3 che sancisce l’inizio del crollo per i londinesi.

6)Real Madrid-Barcellona, 23 marzo 2014. Dal “Clasico”ci si attendono sempre grandi cose e lo scontro di fine campionato a Madrid  ha di certo rispettato i pronostici. I Blancos, primi in classifica, riescono a ribattere all’iniziale vantaggio blaugrana, passanno in vantaggio, ma nella ripresa subiscono la rimonta. Il Finale è 3 a 4 per Messi e compagni.

5)Atletico Madrid-Barcellona, 9 aprile 2014. Momento cruciale per la stagione della squadra di Madrid che si trova in posizione di vantaggio sui catalani dopo il pareggio ottenuto nell’andata dei quarti di Champions League. Il Barcellona, favoritissimo, non riesce però mai ad entrare in partita e la furia degli uomini di Simeone si riversa sugli azulgrana. Koke porta i colchoneros in semifinale dopo 40 anni.

4)Liverpool-Manchester City, 13 aprile 2014. E’la quartultima giornata del campionato e le due compagini si trovano appaiate in testa alla classifica. I reds di Rodgers riescono subito a sbloccare il match andando sul due a zero, ma nella ripresa Silva più un autogol Johnson riportano la situazione in pari. Sembra finita per il Liverpool, ma a pochi minuti dal termine il brasiliano Coutinho regala la vittoria ad Anfield

3)Chelsea-Atletico Madrid, 30 aprile 2014. Lo Stamford Bridge è il teatro di una delle partite più appassionanti della stagione. Il Chelsea per agguantare la finale può solo vincere e riesce a siglare la rete iniziale con Torres. L’Atletico di Simeone, come molte altre volte in stagione, non si arrende mai e riesce incredibilmente ad espugnare il fortino di Mourinho. Adrian, Diego Costa e Arda Turan firmano il trionfo

2)Arsenal-Hull City, 17 maggio 2014. La finale di Fa Cup era l’ultima ancora di salvezza per la stagione dei Gunners, ormai a secco di trofei da  9 anni. L’inizio è drammatico con due gol subiti in 8 minuti, ma la squadra di Wenger riesce a reagire e recupera il doppio svantaggio nei minuti regolamentari. Ai supplementari il gol che regala una gioia attesa troppi anni.

1)Barcellona-Atletico Madrid, 17 maggio 2014. Poche volte nella storia della Liga ci si è giocati il campionato all’ultima giornata. Mai era successo che le due contendenti si trovassero di fronte negli ultimi 90’. Il Barcellona, a cui serve solo la vittoria per prendersi il campionato, passa in vantaggio alla fine della prima frazione. Crollo Atletico? Neanche per sogno e Godin di testa regala un titolo atteso 18 anni.

 

Andrea Mastromarchi

Cucine da Incubo: 5 motivi per cui Cannavacciuolo è meglio di Ramsay

Cecilia Capriotti tra due fuochi: Ibrahimovic e Allegri litigarono per lei