in ,

Calcio, Rissa in discoteca per Sabbione e il Carpi lo lascia a casa

Alessio Sabbione ha fatto il danno. Dopo un inizio di carriera folgorante, che lo ha portato verso la serie A col Carpi, Sabbione si ritrova a non essere convocato dalla squadra per i guai combinati in discoteca nella serata tra venerdì e sabato. Il club aveva già lasciato correre a maggio per uno scontro avuto in un bar: Sabbione aveva esagerato con una ragazza e litigato col rispettivo fidanzato di quest’ultima.

Nella notte di venerdì, Sabbione, terminata a Valdaora la prima parte del ritiro, decide con altri tre compagni di concludere alla discoteca Via delle Spezie a Reggio emilia. Qui sono cominciati i guai. Alessio Sabbione ha iniziato togliendosi la maglietta e improvvisando uno streaptease. Non è piaciuto agli uomini della sicurezza che hanno dapprima invitato Sabbione a calmarsi e a riprendere il controllo della situazione. La risposta di Sabbione non si è fatta attendere: il buttafuori è stato aggredito con violenza e successivamente ha riportato anche una brutta ferita alla testa. Il tutto, come se non bastasse, si è concluso in una rissa collettiva e Sabbione sarebbe scappato nascondendosi dietro un cespuglio e ferendosi successivamente. Sia il calciatore che il buttafuori sono finiti all’ospedale.

Grazie a quest’ennesima bravata, per Alessio Sabbione l’avventura col Carpi in serie A termina con quella rissa in discoteca. Ora, per lui, potrebbe esserci il Crotone, squadra con la quale dovrebbe evitare di provocare altri tafferugli nelle sue notti brave.

GEMMA E GIORGIO BACIO IN BOCCA

Uomini e Donne gossip: Gemma è tornata single?

Professioni più pagate

Le professioni più pagate nel turismo: ecco la classifica