in ,

Calciomercato 2016 chi è Mario Pasalic, la nuova scommessa del Milan

Si allarga la colonia di calciatori croati in Italia. Dopo l’arrivo di Pjaca alla Juventus e quello ormai prossimo di Rog al Napoli, anche il Milan va a pescare un giocatore originario della vicina Croazia. Si tratta di Mario Pasalic centrocampista centrale classe 1995 che arriva in prestito oneroso (circa 1 milione di euro) dal Chelsea. Un giocatore che arriva tra lo scetticismo generale visti i continui problemi fisici che non gli impedito di mettere in mostra tutte le sue qualità. La particolarità dell’affare Pasalic – Milan sta nella formula del prestito escogitata: se il giocatore sarà protagonista in campo la cifra da pagare al Chelsea scenderà.

=> LEGGI QUI TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIOMERCATO

Alto un metro e ottantotto, ambidestro, Pasalic è stato prelevato dal Chelsea nell’estate 2014 dall’Hajduk Spalato per un costo totale di tre milioni di euro. Subito dopo viene mandato in prestito all’Elche, in Spagna per fargli fare le ossa e successivamente in Francia, al Monaco. Nei due anni di esperienza all’estero ha collezionato 47 presenze (31 all’Elche, 6 al Monaco) e 6 gol, senza però impressionare gli scout del Chelsea che lo tenevano in costante osservazione. Oltre a un talento mai completamente espresso, si aggiungono i costanti problemi fisici che lo affliggono. L’ultima volta che Pasalic è stato visto in campo, infatti, risale al 14 febbraio in Monaco – Saint Etienne.

Dunque l’ufficialità dell’arrivo in prestito di Pasalic verrà dato soltanto quando il giocatore avrà superato le visite mediche. Se non dovesse esserci alcun problema, Mario Pasalic diverrebbe il quinto colpo di questa difficile sessione di calciomercato per il Milan. Sicuramente questa operazione ricorderà ai tifosi rossoneri quella che portò Van Ginkel in rossonero, arrivato in prestito dal Chelsea non riuscì mai a lasciare il segno. Ovviamente i tifosi sperano che Pasalic possa essere una rivelazione e che in futuro varrà la pena esercitare il diritto di prelazione sul giocatore.

amatrice bilancio vittime aggiornato

Terremoto in centro Italia: Dio, le Unioni Civili e gli integralisti di cui faremmo volentieri a meno

paradise beach blake lively

Paradise Beach recensione: onesto film di genere dove lo squalo fa il suo dovere