in ,

Calciomercato: cos’è Doyen Sports, fondo di investimento interessato all’acquisto del Milan

Nelle ultime settimane, nell’ambito della cessione del Milan, si è molto sentito parlare del fondo di investimento Doyen Sports. All’interno della cordata per acquistare il Milan, organizzata dal broker thailandese Mr Bee, ci sarebbe anche la Doyen Sports Investment, guidato dal brasiliano Nelio Lucas che già da tempo intrattiene degli incontri con Galliani. Platini ha messo al bando i fondi di investimento come la Doyen Sports, in Italia invece ancora non si era mai sentito parlare di fondi di investimento. Dopo aver monopolizzato il calciomercato in Spagna e Portogallo, Nelio Lucas e la sua Doyen Sports hanno messo gli occhi sul calciomercato italiano.

Il Doyen Group ha la sede centrale a Malta e la sede finanziaria a Londra. Azienda attivissima nel settore energia, inclusi uranio e altri tipi di fertilizzanti. Ovviamente, per accrescere i propri introiti e ricavi la Doyen si è tuffata nel mondo del calcio, imponendosi in pochi anni come il punto di riferimento degli investimenti sportivi. La Doyen Sports agisce al limite della regolarità, approfittando delle zone d’ombra nei regolamenti Fifa. Il meccanismo sfruttato è abbastanza tortuoso: Doyen Sports crea profitto per sè attuando operazioni di calciomercato, incassando le commissioni sui trasferimenti ma riesce anche a far guadagnare le società creando plusvalenze importanti per i giocatori valorizzati.

Uno dei grandi vantaggi di affidarsi a un fondo di investimento, come Doyen Sports, è la possibilità di scegliere i giocatori dal “mazzetto” a disposizione del fondo. Anche se sembra una cosa poco etica, oramai i fondi di investimento sono gli unici che mettono soldi nel calcio. Doyen Sports detiene la proprietà dei cartellini sfruttando il modello della Third Party Ownership, ovvero la possibilità che altre parti, oltre le società, possano detenere i cartellini. Il calciomercato Milan potrebbe scegliere dalla lista degli acquisti Doyen Sports tra gente del calibro di: Falcao, Gabriel Barbosa, Leandro Damiao, Felipe Anderson, Matic, Kondogbia, Ramires, Brahimi, Mitrovic, Negredo senza contare l’inarrivabile Neymar.

tendenze moda 2015

Tendenze moda 2015: le borse plastic più belle e casual chic per l’estate 2015

eva riccobono mamma

Eva Riccobono, figlio: una mamma a favore dell’allattamento