in ,

Calciomercato estero: enigma Ibrahimovic, spunta anche il Milan

Si avvicina la sessione di calciomercato estiva e come ogni anno riparte il toto scommessa “Dove andrà Zlatan Ibrahimovic“? Quest’anno però sembra ci sia una base un po’ più solida su cui ragionare. Il campione svedese sta mandando quei classici segnali che ha già fatto in passato quando sente il bisogno di cambiare aria. Interviste e dichiarazioni ambigue, avvistamenti in compagnia del Procuratore Mino Raiola, momenti di profonda insofferenza e nessuna firma sul rinnovo in scadenza a Giugno.

Ma quale futuro per Ibrahimovic? Certo, la punta del Psg non è più giovanissimo, ma può ancora, come dimostrato in Ligue 1, dare il suo apporto per il bene della causa, di qualsiasi causa si tratti. Le proposte sono molteplici. La prima ha il fascino dell’esotico e del verde. Verde come il colore dei dollari. L’MLS è molto interessata all’attaccante ed il New York Red Bull sarebbe disposta a muoversi per accaparrarselo. Usa, ma non solo. Ci spostiamo ad Oriente e vediamo come anche i cinesi stiano monitorando la situazione. Dopo gli ingaggi monstre di Gervinho, Guarin, Lavezzi e Martinez, chissà che non spunti fuori l’offerta faraonica anche per Ibra.

Poi c’è la Premier League. Il campionato inglese manca alla lista del giramondo svedese. Manchester United, Chelsea e Arsenal stanno facendo un pensiero concreto a Ibrahimovic, così come la punta sta concretamente riflettendo sulla possibilità di trasferirsi in Gran Bretagna. C’è poi l’incognita cuore. Visti i numerosi tentennamenti e riflessioni sul rinnovo Galliani ha cominciato a muovere i fili cercando di riportare Ibra a Milano. Il Milan è seriamente interessato alla stella svedese. Non ci resta che aspettare, considerando anche la possibilità che alla fine di tutto questo gioco Zlatan possa rinnovare con il Paris saint-German.

pensioni 2017 Opzione donna, aspettativa di vita e ottava salvaguardia, elle richieste dei sindacati

Riforma pensioni 2016 ultime novità: pensioni d’oro, il ricalcolo sfuma? Le motivazioni di Antonello Crudo dell’Inps

Diego Costa morso Barry

Spagna, Diego Costa potrebbe saltare Euro 2016: lunga squalifica per morso a Barry