in

Calciomercato Fiorentina: difficile che Giovinco arrivi a Gennaio, più facile Pazzini

Aspettando il ritorno al gol di Mario Gomez gli uomini di mercato della Fiorentina sono in cerca di un attaccante valido per Gennaio che possa aiutare a sopperire l’emergenza. Sebastian Giovinco sembra l’obiettivo numero uno, piace molto a Montella e ha le caratteristiche adatte per poter sostituire Pepito Rossi, il quale a giorni dovrebbe tornare a Firenze. Difficile che Giovinco però lasci la Juventus già nella sessione invernale, infatti ieri la “formica atomica” al termine di Italia – Albania ha detto: “Non penso proprio che andrò via dalla Juve a Gennaio, voglio giocarmi le mie chance fino alla fine poi a Giugno si vedrà“. Dunque porte chiuse per Gennaio ma apertissime per Giugno.

Più facile arrivare a Giampaolo Pazzini in rotta con il Milan ma soprattutto con Inzaghi che gli ha concesso pochissimi minuti di gioco. Il “Pazzo” ha voglia di giocare e ha ancora tanto da dare quindi il suo entourage si è già messo in moto per trovargli una sistemazione degna a Gennaio. La Fiorentina sarebbe l’ambiente giusto per lui dato che già lo conosce e con i suoi gol potrebbe dare una grossa mano allo sterile attacco Viola. Per arrivare a Pazzini potrebbe essere offerto uno scambio alla pari con Josip Ilicic che comunque vada questo mese e mezzo che ci separa dal mercato sembra destinato alla partenza.

Per quanto riguarda il fronte interno dei rinnovi contrattuali la situazione più complicata è quella di Norberto Neto che chiede uno stipendio troppo elevato, poco al di sotto di quello di Gomez e Cuadrado, per lui si prospetta un addio a costo zero. Per Aquilani il problema riguarda ancora la durata del contratto: la società offre un biennale, Alberto vorrebbe un triennale. Si fanno invece più insistenti le voci che vorrebbero il capitano Pasqual lontano da Firenze, a Roma sponda giallorossa. Ancora non c’è stato un incontro e non ci sarà a breve dato l’infortunio, ma se le parti vorranno avvicinarsi non ci sarà alcun problema.

Spesa online, i vantaggi: a sceglierla sono 8 milioni di italiani

moretti Torino

Torino calcio ultimissime, Moretti: “Torno a casa felice”