in

Calciomercato Fiorentina: Josip Ilicic multato e messo in vendita, previste diverse cessioni per Gennaio

Josip Ilicic è stato multato dalla Fiorentina per il suo atteggiamento all’uscita dal campo contro il Napoli. Ricordiamo che lo sloveno, fischiatissimo dal pubblico del Franchi, ha zittito i critici portandosi un dito alla bocca e gettando a terra il lutto al braccio. Montella ha dato ragione ai tifosi che in quanto paganti hanno sempre ragionema Ilicic, ma forse ingiustamente, è stato additato come il capro espiatorio del momento nero della Fiorentina. Un feeling che non c’è mai stato tra Ilicic e la tifoseria, feeling che sembrava destinato a nascere qualche partita fa quando lo sloveno aveva fatto qualche buona prova ma la sua indisponenza ha fatto ricredere i supporters Viola. Ma c’è un dato che fa riflettere: contro il Napoli Ilicic è stato uno di quelli che ha corso di più quindi l’impegno non è mancato, forse è mancato però l’atteggiamento giusto.

Ora la Fiorentina si trova di fronte a un bivio: trattenere il ragazzo, dargli fiducia e cercare di farlo tornare il giocatore che tanto bene aveva fatto a Palermo e che aveva fatto innamorare i dirigenti Viola oppure cercare un’acquirente? Difficile che qualcuno voglia spendere 9 milioni (quanto lo ha pagato la Fiorentina) per un giocatore da recuperare, più facile che qualche squadra lo voglia prendere in prestito gratuito per sei mesi per dimostrare le sue vere qualità. Intanto la società attende le scuse del giocatore e si aspetta che si rimbocchi le maniche, così come tutta la squadra, per uscire da questo momento difficile.

La prima esigenza della Fiorentina è senza dubbio quella di sfoltire una rosa troppo ampia con diversi giocatori che non sono stati mai utilizzati da Montella se non in qualche scarna apparizione. Stiamo parlando di gente come Brillante (45 minuti nella prima giornata contro la Roma), Badelj (che ha avuto diverse occasioni mai sfruttate), e poi El Hamdaoui, Hegazy, Lazzari, Iakovenko che potrebbero comunque essere delle buone pedine di scambio. Sulla lista dei possibili partenti c’è anche gente come Pasqual che sembra alquanto lontano dal rinnovo e Joaquin utilizzato con il contagocce e sempre più propenso ad un ritorno in Spagna dove non mancano gli estimatori.

michael schumacher compleanno 47 anni

Primo mondiale di Michael Schumacher: in occasione del ventennale la sua homepage sarà riattivata

stato mafia di matteo attentato tritolo

Trattativa Stato-Mafia, a Palermo è allerta attentato con tritolo per il pm Di Matteo