in

Calciomercato Milan: il possibile ritorno di Andrea Pirlo

Le voci che si sentono circolare sono vere o false? Di sicuro ha provocato un battito più veloce al cuore la ventilata notizia che Andrea Pirlo “potrebbe” tornare al Milan. A lanciare l’idea e a parlarne è stato Matri manifestando entusiasmo al pensiero di avere nuovamente Pirlo al Milan e decantando le sue alte qualità e dicendo che come lui non c’è nessuno. EURO 2012: ALLENAMENTI DELLA NAZIONALE ITALIANA

Tante le qualità del buon Andrea che sono state ricercate, dopo la sua partenza da Milanello in tanti altri ma, che non sono state trovate in nessuno. A tutt’oggi, quindi, è ancora un avversario da battere ma forse un domani, e neanche troppo lontano, sarà un campione da esaltare ancora.

Il contratto di Pirlo scadrà nel giugno 2014 e c’è spazio per poter fantasticare ancora tanto. I problemi sono tanti e tangibili: il giocatore vorrebbe un ingaggio per due anni mentre la sua attuale società è disposta a tenerlo ancora per un anno. Un’analogia che si ripresenta questa come quando ha divorziato dalla società rossonera per passare ai bianconeri, come si legge nella biografia del campione del mondo 2006. Galliani potrebbe pensarci un’altra volta molto seriamente soprattutto in vista di un definitivo divorzio di Allegri, a fine stagione, dalla squadra rossonera. Il tecnico livornese non è mai stato un gran estimatore del centrocampista juventino, ma se lascerà come sembrerebbe, tutti i discorsi potrebbero ricominciare daccapo.

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Juventus: “Andrea Pirlo non dovrebbe giocare con gli azzurri”

Fattorie aperte in Emilia-Romagna, 13 ottobre 2013