in

Calciomercato Milan, Mario Balotelli, Silvio Berlusconi e il sogno Ezequiel Lavezzi

Giornata movimentata per il calciomercato Milan: Mario Balotelli, le dichiarazioni su di lui di Silvio Berlusconi. La retromarcia con una telefonata con Adriano Galliani. Il sogno sfumato di Iturbe e quello nuovo chiamato Ezequiel Lavezzi. Andiamo con ordine. Ieri, il patron dei rossoneri Silvio Berlusconi ha rilasciato dichiarazioni clamorose su Mario Balotelli. Il leader di Forza Italia era impegnato in un incontro con deputati e senatori del suo partito a Palazzo Madama. Qui, durante un’intervista, ha detto che: “Altro che Italia, il Mondiale l’ho perso io, perché stavo vendendo Balotelli a una squadra inglese per svariati milioni, ma dopo questo Mondiale chi me lo compra più?”. Giornali impazziti per la dichiarazione del Cavaliere. Su radio-mercato, però, l’affermazione è un boomerang.

Ezequiel Lavezzi PSG

Perchè se il prezzo e le credibilità di Mario Balotelli erano già in discesa dopo il Mondiale, le parole di Silvio Berlusconi le hanno ancor di più affossate. Per questa ragione, questa mattina c’è stata una telefonata con Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan. Obiettivo era quello di ridimensionare le frasi del padrone. La linea ufficiale ora è che quella di Berlusconi sarebbe stata una battuta. Sul fronte calciomercato, però, ci sono anche altre novità.

Il Milan sta attendendo l’insediamento della nuova proprietà del Valencia per definire e chiudere il riscatto di Ramì, difensore che l’anno scorso ha fatto bene in rossonero. Sfumato, invece, Juan Iturbe. Lui vuole la Juve e la Juve vuole lui. Il nodo da sciogliere del mercato del Milan è la cessione di Robinho in America, al pari di Kakà. Così facendo, tra cessioni e stipendi risparmiati, Adriano Galliani avrebbe denaro contante col quale andare a investire il mercato: ora il sogno si chiama Ezequiel Lavezzi. L’argentino ha espresso più volte la sua volontà di tornare in Italia, dopo la bella esperienza a Napoli e la cessione al PSG. Difficile, ma non impossibile farlo arrivare a Milano. Le alternative a Lavezzi potrebbero essere i francesi Griezmann o Valbuena. I rossoneri cercano una seconda punta viste la partenze di Kakà, quella probabile di Robinho e anche quella di Birsa, vicino al Chievo. Non verrà inoltre ripreso Taarabt e al momento è arrivato solo Menez. Se poi dovessero partire anche Mario Balotelli e Alessandro Matri, allora la formazione di Pippo Inzaghi dovrà rifare in toto l’attacco.

truffa telecon-fastweb polizia

Roma omicidio Camilluccia, Silvio Fanella doveva essere rapito: trovato il tesoro che allarga il giallo

Programmi tv stasera: Mondiale 2014 Brasile-Colombia, Elementary, Due settimane per innamorarsi, Il collezionista di ossa, Closing the ring e Catfish: falsa identità