in

Calciomercato Milan news: torna in ballo il nome di Destro

Stagione maledetta in casa Milan, l’infortunio occorso a Stephan El Shaarawy rimette in moto gli uomini di calciomercato rossoneri. Il Faraone, nella migliore delle ipotesi, dovrà stare fuori per almeno due mesi a causa della frattura al piede occorsa in allenamento. E’ necessario acquistare un attaccante, un nome che possa anche far riavvicinare i tifosi, delusi da questo 2015 in cui il Milan ha raccolto 1 punto in 4 partite di Serie A. Così torna in ballo il nome di Mattia Destro, sognato da tempo dal presidente Berlusconi, i contatti con l’attaccante della Roma si erano interrotti dopo la partita di Coppa Italia con il Sassuolo in cui era stato riscoperto Giampaolo Pazzini ma poi subito dopo fatto riaccomodare in panchina.

Destro sembra essere sempre più scontento della sua posizione di riserva di Totti, quando è subentrato contro la Fiorentina non ha lasciato il segno e la tifoseria sembra anche essere stanca del suo atteggiamento, nonostante sia il giocatore con la media gol più alta tra i giallorossi. La Roma però, non ha alcuna intenzione di svenderlo, avendolo pagato appena due stagioni fa 16 milioni, il Milan in questo momento non può permettersi di investire una cifra del genere e quindi l’accordo sembra dirigersi verso un prestito con obbligo di riscatto fissato intorno ai 18 milioni. Attenzione, però, al Wolfsburg disposto, a quanto pare, a mettere 30 milioni sul piatto per far saltare il banco.

Intanto via Twitter arrivano le parole dello sfortunato Stephan El Shaarawy: “Non mi arrendo, sempre e comunque forza Milan.” Il Faraone rischia anche di aver terminato la stagione e il ritorno di Honda dalla Coppa d’Asia potrebbe non bastare, visti anche i problemi di Bonaventura. E così dalle parti di Via Aldo Rossi si starebbe pensando a un possibile ritorno di Adel Taarabt che tanto bene aveva fatto nei sei mesi a Milano e da tempo è messo fuori squadra dal Queens Park Rangers.

 

Arpad Weisz giornata della memoria Bologna

Giornata della Memoria 2015: Árpád Weisz, dallo scudetto con il Bologna ad Auschwitz

pensione invalidità inghilterra

Ha 28 anni e pesa 175 kg: “Nessuna dieta, così ho la pensione di invalidità”