in ,

Calciomercato Milan: tutte le mosse dei rossoneri, con la piccola incognita allenatore

Il giallo dell’allenatore nasce dal rapporto travagliato tra Berlusconi e Mihajlovic. Il tecnico è insofferente, costantemente messo alla sbarra degli imputati dal Presidente. Silvio Berlusconi invece è arrabbiato: troppi soldi spesi per un piazzamento in campionato deludente. Ciò che sembra ormai certa è l’inesorabile fine. E’ ricominciato quindi il toto-allenatore. I nomi sono tre. Il primo appartiene Eusebio Di Francesco, tecnico giovane, ma allo stesso tempo con un’ottima esperienza maturata a Sassuolo. Poi c’è Sarri, l’attuale allenatore del Napoli è osannato da Galliani che ne riconosce le grandi doti, ma non dal Presidente, per via delle sue posizioni politiche. Ultimo della lista è Brocchi. Tecnico della primavera, ex giocatore del Milan, senza grandi esperienze, ma primo nella considerazioni di Berlusconi.

Allenatori, ma non solo. I rossoneri quest’estate dovranno cercare di continuare il lavoro di rinforzo cominciato nell’ultimo mercato. Il primo obiettivo riguarda la mediana. Biglia è un nome con una numerosa concorrenza, Real Madrid in testa. Il Milan ci prova, agendo d’anticipo. Vedremo dove Lotito metterà l’asticella del prezzo.

Sono invece due i nomi per l’attacco, El Ghazi e Ben Arfa. Se per il giocatore dell’Ajax l’amore non è mai finito, per il francese la passione è nuova. L’esterno offensivo dal doppio passaporto olandese e marocchino ha un prezzo accessibile, 10 milioni di Euro. Seguito già nella sessione invernale, il suo passaggio ai rossoneri dovrebbe essere quasi scontato. Ben Arfa invece arriverebbe a paramentro 0 a Milano, ma c’è da stare attenti all’inserimento nelle ultime ore del Besiktas.

Che fuori tempo che fa Noemi

Che fuori tempo che fa anticipazioni puntata 12 marzo: Noemi ospite

pluripregiudicato freddato in strada a napoli

Firenze, spara alla testa ad un ex amico poi fugge: 24enne in gravissime condizioni