in ,

Calciomercato Roma, pressing su Bruno Peres: l’offerta di Sabatini

La Roma tentenna, il Torino vola. E’ questa la fotografia del loro rispettivo calciomercato. Il calciomercato della Roma non è praticamente partito, se non con l’acuto di Iago Falque, quello del Toro, invece, ha spiccato il volo portando a casa già Zappacosta, Baselli, Acquah, Obi e Avelar. Adesso però, i due club potrebbero incrociarsi. Poteva accadere già prima, per Matteo Darmian che ormai è finito al Manchester United. Adesso, la Roma torna a fare sul serio per Bruno Peres, per regalare al tecnico Rudi Garcia un terzino in grado di risolvere i non pochi problemi che la squadra giallorossa ha avuto nella stagione passata sulle fasce laterali. Sabatini alza l’asticella e a breve proporrà una nuova offerta al club di Cairo.

=> LEGGI TUTTE LE ALTRE NEWS SUL CALCIOMERCATO 2015

Come riportato da Tuttosport, infatti, la Roma avrebbe individuato in Bruno Peres il rinforzo adeguato per la propria difesa. In questi giorni, la società giallorossa avrebbe ricontattato l’entourage del giocatore e starebbe preparando l’offerta da presentare ai granata, per convincerli a lasciarlo partire. Bruno Peres è nel mirino dei giallorossi ormai da tempo e già a gennaio si erano presentati dal Torino con un’offerta di 8 milioni di euro, prontamente rigettata.

Urbano Cairo lo valuta 13 milioni di euro, mentre l’idea di Walter Sabatini sarebbe quella di alzare l’offerta presentata a gennaio scorso di 8 milioni di euro e di inserire nell’affare anche il cartellino di Carbonero, 24enne colombiano che piace parecchio alla dirigenza torinese. In attesa di capire se Maicon può essere ritornato ai suoi livelli, la Roma vorrebbe cautelarsi con l’acquisto di Bruno Peres, considerato, tra l’altro, l’erede dell’ex Inter e Manchester City.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

Fabio Capello allenatore Russia

Capello: Russia, la rescissione è ufficiale

17 arresti blitz anti terrorismo

Isis shock: neonato-bomba fatto esplodere durante un’esercitazione