in

Calciomercato: Serie A con giocatori a parametro zero

Il Psg ha già acquistato David Luiz e il Chelsea sta per annunciare Diego Costa: solo di cartellino sono operazioni che costeranno sui 100 milioni di euro. In Italia, invece, tutto tace e di grande movimento c’è stato solo l’addio del capocannoniere Ciro Immobile.

Jeremy Menez del PSG

Si sa che in questo momento di soldi ce ne sono pochi, e se quei pochi vengono spesi male(Matri, Pereira, Felipe Anderson &co), allora non resta che la  soluzione estrema: il parametro zero. Inter e Milan da tempo sono costretti ad accontentarsi di giocatori che rimangono senza contratto e spesso sono poi obbligati a chiudere gli accordi con ingaggi faraonici.

La notizia di poche ore fa è che il Milan sarebbe vicinissimo a chiudere con il francese del Psg, Menez, ala estrosa e molto incostante già visto in Italia con la maglia della Roma. Sempre da Parigi dovrebbe arrivare il difensore Alex, anche lui in scadenza di contratto.

I cugini interisti si sono accaparrati qualche mese fa Vidic, eccezionale difensore qualche anno fa, ora, sul viale del tramonto e con continui acciacchi, rappresenta una vera incognita. Al serbo farà compagnia il misterioso Tom Ince, 22 anni, con alle spalle solo 6 mesi di Premier League con il Crystal Palace, peraltro da riserva.

La stessa Roma, rivelazione della stagione, si sta muovendo nell’oceano dei giocatori senza contratto e ad ore ufficializzerà il maliano Seydou Keita, 34 anni, ex-Barcellona. La prima parte di stagione l’ha disputata in Cina, poi è tornato a Valencia. Inutile sottolineare come il suo rendimento non sia neanche lontanamente paragonabile a quello del periodo catalano.

La situazione purtroppo è questa e dovremo abituarci: o si vendono i grandi giocatori oppure ci si dovrà accontentare degli scarti altrui. Il triste declino della Serie A prosegue inesorabile.

Mantova weekend

Weekend a Mantova, dove lo splendore rinascimentale incontra la magia dei laghi

anticipazioni un posto al sole

Un Posto al Sole anticipazioni 5-6 giugno: Marina pazza di Ferdinando