in

Calcioscommesse, ancora nei guai Stefano Mauri per la partita Lecce-Lazio

Le indagini per il filone di Calcioscommesse non avrà mai fine. Calciopoli è stata solo una piccola piaga del nostro calcio, ma nonostante le sentenze, alcune pesantissime per gli imputati di quel processo, il giro di partite truccate continua a svilupparsi in ogni campionato dalla Serie A fino all’Eccellenza. A finire nuovamente nei guai è Stefano Mauri, il centrocampista della Lazio già indagato e condannato alla squalifica nella scorsa stagione. Stavolta la partita al vaglio dei giudici è Lecce-Lazio del 2011, partita che finì 2-4 per la società biancoceleste.

Lazio-Milan serie A

Tutto il filone gira attorno al nickname “stefano160268″, tale nickname avrebbe avuto contatti Alessandro Zamperini e Roberto Palmieri, quest’ultimo sarebbe stato comandato dal capo della cosca delle partite truccate, tale Hrystian Ilievsky, di parlare con i calciatori della Lazio, visto che lui era in ottimo rapporto, e di pattare per un risultato di Over 4,5, ovvero la partita doveva finire con più di quattro gol fatti. Palmieri quindi avrebbe contattato Mauri, calciatore della Lazio con il quale aveva il rapporto più stretto, e la partita quella volta finì con il risultato desiderato da Ilievsky.

I giudici continuano le indagini, ma il calciatore Stefano Mauri questa volta rischia una squalifica ancora più grave dell’ultima volta. Trema anche la Lazio insieme al presidente Lotito che potrebbero essere comunque implicati nelle indagini e questo potrebbe comportare una sottrazione di punti dalla classifica corrente.

balotelli prandelli non è un uomo vero

Mario Balotelli su Cesare Prandelli: “Non è un uomo vero”

ufficializzato il divorzio

Heidi Klum e Seal hanno divorziato ufficialmente