in ,

Calcioscommesse, Antonio Conte ai tempi del Bari “Non segnate neanche in gare truccate”

E’ cominciata appena ieri l’udienza preliminare che porterà alla conclusione del caos calcioscommesse, scoppiato quattro anni fa proprio alla vigilia degli Europei in Polonia e Ucraina. Già nella prima giornata sono nuovamente piovute pesanti accuse sull’attuale ct della Nazionale italiana Antonio Conte. Le accuse, però, non arrivano da giocatori del Siena, ma da giocatori del Bari, dove Conte ha allenato tra il 2007 e il 2009.

I giocatori sono gli attaccanti del Bari, Vincenzo Santoruvo Massimo Ganci, che, nel libro del giornalista di Sky Dario Nicolini “Ingiustizia sportiva, lo stano caso del Dr Palazzi e mister Conte”, hanno riportato alcune parole dell’allora tecnico del Bari che li avrebbe accusati di non essere in grado di segnare nemmeno in una partita combinata. I fatti risalgono a un Chievo – Bari del 2008, partita finita in parità: risultato probabilmente deciso a tavolino.

La richiesta di combine sarebbe giunta dal presidente del Bari, nonché presidente di Lega, Antonio Matarrese in modo da garantire al Chievo il primo posto ed evitare eventuali spostamenti per la premiazione nel caso il Bologna avesse compiuto il sorpasso. Se confermate, queste parole gettano altre ombre su quanto fatto nei precedenti processi per il calcioscommesse, oltre che mettere in cattiva luce il ct Antonio Conte che, tramite i suoi avvocati, ha scelto di seguire il rito abbreviato per provare a vivere un Europeo in serenità.

adele tour italia 2016, adele arena di verona, adele tour, adele 25, adele hello, adele verona,

Grammy 2016 Adele, imbarazzo per l’artista britannica: “Se succede di nuovo ecco cosa faccio”

Stefania Giannini piattaforma per docenti "INDIRE"

Indire, piattaforma online per docenti neoassunti 2015-2016: come registrarsi e a cosa serve