in ,

Calcioscommesse, Napoli-Chievo e Pellissier nel mirino grazie alle ammissioni di Bruni

Continuano ad arrivare, sempre più, news inquietanti dal mondo del calcioscommesse. Questa volta è la Procura di Cremona, per quanto riguarda l’inchiesta rinominata ‘Last Bet’ a portare importanti novità, grazie alle ammissioni da parte di Manlio Bruni, l’ex commercialista di Giuseppe Signori, a conoscenza di centinaia di combine. I suoi interrogatori, tra l’altro, sono stati ricchi di particolari, a cominciare dalla partita Napoli-Chievo del 31 maggio 2009 e dal coinvolgimento di Sergio Pellissier, attuale attaccante del Chievo Verona, per finire a vari premi vittoria assicurati da alcune società ad altre società per invogliarle a battere le loro avversarie. Queste le sue inquietanti parole:

“Avevo saputo giorni prima da Luca Evangelisti (ex direttore sportivo della Pro Vasto, arrestato dalla Procura di Potenza per presunte combine) come sarebbe andata a finire quella gara. Avrò giocato 10 mila euro sul Napoli vincente, sia al primo che al secondo tempo. Altri fecero lo stesso: Betfair, infatti, fece resistenza a pagare quella partita. Evangelisti mi disse che l’organizzatore della combine era stato Pellissier. Successivamente, Bellavista, nel 2011 mi confermò che Pellissier era una persona che spesso si prestava alle manipolazioni di partite. Mi raccontò di avere litigato con lui per questione economiche conseguenti ai loro rapporti per la manipolazione di partite”.

Bruni ha poi continuato: “Ho appreso probabilmente dal Civ (Massimo Bazzani, arrestato nel dicembre 2013) il fatto che Lillo Foti, presidente della Reggina, il 24 maggio 2009, si era presentato con due milioni dal Genoa e due milioni dal Chievo, come premio vittoria per battere Torino e Bologna. Sempre nella stessa data, Semeraro, presidente del Lecce, aveva dato la stessa cifra alla Sampdoria per la partita contro l’Udinese. Quest’ultima informazione l’ho avuta da Luca Evangelisti”.

Cagliari-Chievo fu la prima partita che ci forniva il Civ tramite il ‘Vecchietto’ (Salvatore Spadaro, arrestato nel 2013): fu snobbata su suggerimento di Bellavista, ma dopo soli 15 minuti l’over già si era concretizzato. Il gruppo di Singapore accettò di testare il ‘Vecchietto’ in occasione di Brescia-Lecce 2-2 del febbraio 2011. Gli emissari di Singapore videro la gara in tv insieme al vecchietto che era in “ostaggio”. Alla fine del primo tempo il vecchietto prese i suoi 300.000 euro e andò via. Il Civ ha portato il denaro che è affluito sui conti Svizzeri del gruppo di Signori e Sartor per quella partita”.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

Lodovica Comello grande festa di matrimonio

Lodovica Comello per la prima volta parla del suo matrimonio quasi segreto

Un Posto al Sole anticipazioni settimanali

Un Posto al Sole anticipazioni settimanali 25-29 Maggio 2015: l’assassino ha le ore contate