in

Calendario scadenze fiscali giugno 2018: Imu, Tasi e 730. Tutte le date utili

Calendario scadenze fiscali giugno 2018. Quali sono le date da cerchiare in rosso sul calendario e che bisogna assolutamente non mancare? Il versamento dell’acconto delle ‘tasse sulla casa’ Imu e Tasi, la cancellazione del 730 già inviato ed il pagamento della 4° rata del saldo Iva 2017. Il mese di giugno è caratterizzato da numerosi appuntamenti fiscali, concentrati soprattutto in alcuni giorni. Ecco il calendario completo – disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate – con la lista di tutte le tasse da pagare e le novità in materia di fisco. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Leggi anche: Tutte le news con UrbanPost

Calendario scadenze fiscali giugno 2018

Ecco il calendario scadenze fiscali giugno 2018.

Il 15 giugno 2018:

  • Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 maggio 2018, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo (ravvedimento breve).
  • Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente.

Il 18 giugno 2018:

  • Ultimo giorno utile per il versamento dell’acconto relativo all’Imposta Municipale Propria (Imu) e al Tributo per i servizi indivisibili (Tasi);
  • Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax);
  • Versamento 4° rata del saldo IVA relativo all’anno d’imposta 2017 risultante dalla dichiarazione annuale con la maggiorazione dello 0,99% mensile a titolo di interessi;

Il 20 giugno 2018

  • Ultimo giorno utile per annullare il 730 inviato una sola volta all’Agenzia delle Entrate. In questo modo tutti i dati del contribuente saranno cancellati e sarà di nuovo disponibile la dichiarazione precompilata;

Il 25 giugno 2018

  • Presentazione degli elenchi riepilogativi (Intrastat) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE.

II 29 giugno 2018

  • Con riferimento alle dichiarazioni dei redditi (modello 730/2018) presentate dai contribuenti entro il 22 giugno 2018, i CAF e i professionisti abilitati devono trasmettere, in via telematica, all’Agenzia delle Entrate: le dichiarazioni elaborate (modelli 730/2018);
  • i relativi prospetti di liquidazione (mod. 730-3); il risultato contabile delle dichiarazioni (mod. 730-4); nonché le buste contenenti le schede relative alla destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef (ossia, le buste chiuse contenenti il mod. 730-1);
  • Con riferimento alle dichiarazioni dei redditi (modello 730/2018) presentate dai contribuenti entro il 22 giugno 2018, i CAF e i professionisti abilitati devono rilasciare al contribuente la copia della dichiarazione dei redditi elaborata (Mod. 730/2018) e del relativo prospetto di liquidazione mod. 730-3;

Dl Fiscale 2018 testo

Presidenzialismo in Italia: la proposta di Giorgia Meloni su Il Foglio

Grande Fratello 2018 news, scandalo a luci rosse e accuse: “Avete oscurato il servizio su Simone Coccia”