in ,

Cambio ora legale: 5 gravi effetti che può avere sulle persone

Il cambio dall’ora legale a quella solare avverrà la notte a cavallo fra il 29 e il 30 ottobre 2016. Che si tratti del periodo autunnale o primaverile, gli effetti sul nostro corpo e sulla mente sono facilmente percepibili. Spesso le persone più sensibili provano un vero e proprio disagio nei giorni immediatamente successivi all’evento. Ci sono, però, alcuni rischi concreti che possono minare la salute in modo anche irreversibile: eccone 5.

Diminuzione della concentrazione: nel 2012 è stato pubblicato uno studio in proposito, sul Journal of Applied Psychology. Con il cambio dell’ora legale, vi è infatti un aumento dell’utilizzo di dispositivi elettronici come smartphone e computer. In america, da un altro studio, è infatti emerso che nel periodo immediatamente successivo al cambio d’ora, gli studenti raggiungevano punteggi significativamente più bassi nei test di ammissione al college.

Rischio di attacco cardiaco: da diversi studi è emerso che nella settimana successiva al cambio dell’ora legale si registra un picco degli infarti, e il fenomeno è più alto al mattino. Questo problema potrebbe essere dovuto al fatto che il sistema cardiovascolare è più sensibile ai cambiamenti durante le prime ore della giornata poiché si deve adattare alla nuova situazione.

Aumento degli attacchi di panico e dell’ansia: ricevere più o meno luce durante il giorno, ha effetti anche sull’umore e sullo stato emotivo. Non sono infrequenti, infatti, episodi acuti di panico, ansia o addirittura un incremento dei casi depressivi durante questo periodo.

Aumento dei suicidi: secondo un recente studio condotto in Australia, durante le prime settimane successive al cambio dell’ora legale, si registra un incremento del tasso di suicidi. Gli esperti sostengono infatti che anche i più piccoli cambiamenti cronobiologici siano in grado di alterare lo stato psicofisico delle persone.

Ritmo sonno-veglia alterato: il disagio che si prova nel cambiare i ritmi di esposizione alla luce non si registra solo nei primi giorni del cambio d’ora, ma ha effetti nel lungo periodo. Questo perché la transizione ha bisogno di tempo per essere completata e abituarsi a un cambio di ritmo è sempre difficoltoso per l’organismo, richiede sforzi e ulteriore stress. Il problema sembra sia dovuto alla sintetizzazione della melatonina da parte dell’organismo: avviene durante le ore notturne, questo significa che se il sole sorge troppo presto o troppo tardi rispetto al solito, si può essere soggetti a scompensi che non promuovono il giusto riposo.

[dicitura-articoli-medicina]

Fabrizio Corona in carcere: ecco chi è il compagno di stanza

Maria De Filippi altezza peso

Maria De Filippi a Tu si que vales: “Per fare la conduttrice occorrono fortuna e raccomandazioni”