in

Cammino di Assisi 2016: sulle orme di San Francesco in bici, a cavallo o a piedi

Il cammino di Assisi consiste in un pellegrinaggio che inizia dall’eremo di Sant’Antonio di Montepaolo e termina ad Assisi. La sua nascita è quasi del tutto casuale e affonda le sue radici nella necessità di concatenare i molti pellegrinaggi tradizionali che nei secoli si sono succeduti nelle località limitrofe.

Il pellegrino che intenda seguire il cammino di Assisi non potrà decidere la data di partenza per via dei posti limitati a disposizione. I pellegrinaggi vengono quindi monitorati per evitare possibili condizioni di disagio. Per poter avere il benestare alla parte è necessario, inoltre, compilare un modulo apposito, da inoltre al seguente indirizzo e-mail: collegium@camminodiassisi.it. Una volta sul luogo, a Dovadola, si potrà accedere alle fasi di iscrizione diventando così socio pellegrino, allo stesso tempo verranno rilasciati i documenti ufficiali: la credenziale, la lista rifugi, una guida e indirizzati al rifugio Benedetta Bianchi Porro.

La lunghezza del cammino di Assisi si divide in 13 tappe per un percorso che raggiunge i 300 chilometri. Nelle prime tappe si attraverserà le foreste tosco-romagnole del Parco del Casentino: il percorso, nella prima parte, è immerso completamente nella natura, mentre nella seconda si assisterà a strade più pianeggianti e in prossimità di luoghi abitati. In ogni tappa si avrà a disposizione un rifugio per i viandanti. Il cammino di Assisi pone l’accento su molti dei luoghi della vita spirituale di Francesco: il luogo sacro per antonomasia, dove Francesco d’Assisi si dice ricevette le famose stimmate è il Santuario della Verna.

Photo Credit: Ventura/Shutterstock.com

teen dating violenza, violenza del primo amore, violenza tra i giovani, violenza sulle ragazze minorenni,

Teen Dating Violence: in Italia 5 ragazzi su 10 alzano le mani sulle fidanzate adolescenti

app drawer android

Android N nome news: indiscrezioni sul possibile addio allo storico app drawer