in

Camorra, a giudizio anche l’ex calciatore Giannini nell’inchiesta sul clan Contini

L’inchiesta della Dda di Napoli sul clan Contini travolge anche “il Principe”, ovvero Giuseppe Giannini, ex calciatore della Roma accusato di frode sportiva, reato aggravato dalla matrice mafiosa. I fatti risalgono alla stagione sportiva 2008/09, quando Giannini allenava il Gallipoli (Lega Pro). In quella occasione Giannini avrebbe “comprato” la promozione della sua squadra corrompendo con 50mila euro due calciatori del Real Marcianise.

I sospetti su Giannini sono stati alimentati dallo stretto rapporto col consuocero Salvatore Righi, indicato dall’indagine come uno dei prestanome del clan Contini. L’inchiesta ha portato al sequestro di beni per un totale di 250mila euro, compresi alcuni locali nel centro di Roma. In questi edifici adibiti ad attività commerciale venivano riciclati i proventi dell’attività camorristica. A capo dell’organizzazione c’era Eduardo Contini, detto “o’ romano”.

isola e tante modelle per Di Caprio

Leonardo Di Caprio su un’isola circondato da modelle: capodanno 2015 da star (FOTO)

aereo precipitato non autorizzato

Aereo precipitato AirAsia: il volo non era autorizzato