in ,

Campania, traffico di rifiuti e cemento: in manette 14 imprenditori

Traffico di rifiuti e cemento in Campania, dove all’alba di oggi, mercoledì 25 maggio, sono scattate le manette per 14 imprenditori. Sarebbero 39 le persone iscritte nel registro degli indagati nell’ambito di una inchiesta denominata ‘Gatto Silvestro’, coordinata dalla Procura antimafia di Napoli, e realizzata dalla polizia provinciale di Napoli, dal comando dei carabinieri per la tutela dell’ambiente, Noe di Roma e di Caserta.

Dalle indagini è emerso che un quantitativo di 250mila tonnellate di rifiuti sarebbe stato smaltito illecitamente presso cave – la San Severino e la Neos di Giugliano, ora sotto sequestro – impianti di compostaggio e anche presso la discarica Maruzzella di Caserta. Altro dato agghiacciante emerso: per risparmiare sarebbero stati realizzati mattoni e cemento di bassissima qualità utilizzati e commercializzati.

Arresti domiciliari (quattro con obbligo di dimora) per 14 tra imprenditori e professionisti campani. I 39 indagati sono accusati, a vario titolo, di aver dato vita a un “consolidato sistema” dedito al traffico illecito di rifiuti attraverso falsi documenti di trasporto e falsi certificati di analisi.

Atletico Madrid Malaga

Finale Champions League 2016: novità, probabile formazione e ultimissime dell’Atletico Madrid

riforma pensioni 2016 difesa Fornero

Riforma pensioni 2016 news oggi: pensione anticipata ai precoci, per la Fornero “si possono fare dei ragionamenti”