in ,

Campi Flegrei pericolo eruzione del Supervulcano: tra allarmismo e pareri autorevoli, cosa c’è da sapere

Campi Flegrei, il pericolo eruzione del Supervulcano è dietro l’angolo? Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Nature Communications e condotta da Christopher Kilburn dello University College London (Ucl) e da Giuseppe De Natale e Stefano Carlino dell’Osservatorio Vesuviano dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) la risposta dovrebbe essere affermativa: una possibile eruzione ai Campi flegrei potrebbe essere più vicina di quanto non ci si aspettasse. Nello studio pubblicato dalla rivista Nature Communications i moti di irrequietezza da parte del Supervulcano ai Campi Flegrei (Napoli) sono stati misurati per la prima volta in modo sistematico. Intanto, però, gli esperti invitano alla calma: “Non c’è nulla di imminente, ma bisogna prepararsi a un’eventuale eruzione”.

—> Tutte le notizie con UrbanPost a portata di click

Campi Flegrei pericolo eruzione Supervulcano: cosa prevede lo studio del Nature

Cosa prevede lo studio di Nature realizzato sui moti del Supervulcano sito ai Campi Flegrei (Napoli)? L’analisi sistematica è stata possibile solo grazie a uno studio circa le deformazioni del suolo nei Campi flegrei. Come si può leggere sulla rivista esperta del settore è stato preso in esame  il sollevamento e abbassamento del suolo (bradisismo): questi movimenti sono stati comparati con il tasso di sismicità dell’area.

Qual è la novità di questo studio? I modelli predettivi fin qui si basavano sull’eventuale presenza di intrusioni magmatiche superficiali. Stando quanto riportato da Nature, inoltre, tra 1959 e il 1984 il suolo si è sollevato di oltre 4 metri nel porto di Pozzuoli, a causa dei movimenti del magma a tre chilometri di profondità e nell’area ci sono stati circa 20mila terremoti.

Con l’analisi realizzata dallo studio di Nature è emerso che la somma delle deformazioni avvenute potrebbe aver causato un accumulo di energia nella crosta terrestre, avvicinandola al punto di rottura, dal quale potrebbe fuoriuscire il magma. Questo renderebbe l’eruzione più probabile, ma resta impossibile prevedere quando questa possa realmente accadere.

—> Le ultime notizie sui Terremoti

Campi Flegrei: il parere degli esperti

Secondo lo studio di Nature, rivista specializzata del settore, i segni di irrequietezza che si sono manifestati nei Campi flegrei negli ultimi 67 anni somigliano molto a quelli registrati 500 anni fa e che nell’arco di un secolo hanno portato all’eruzione del 1538. Il modello evidenzia che, qualora si dovesse arrivare a un’eruzione, questa potrebbe essere paragonata a quella che portò alla formazione del Monte Nuovo, ovvero con effetti meno devastanti.

Lo studioso Christopher Kilburn dello University College London ha spiegato che quanto sta avvenendo nell’area campana è stato già osservato nel corso di ricerche condotte su altri vulcani come “il Tavurvur in Papua Nuova Guinea, l’El Hierro alle Canarie e il Soufriere Hills sull’isola caraibica di Montserrat”.

—> Leggi lo studio di Nature <—

Campi Flegrei pericolo eruzione Supervulcano: la risposta di INGV

Campi Flegrei pericolo eruzione del Supervulcano: aumenta l’allerta? Dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) hanno precisato che lo studio ha “una valenza essenzialmente scientifica”, ma che al momento “non vi sono immediate implicazioni in merito agli aspetti di protezione civile”.

Diretta Brescia-Spezia dove vedere in tv e web

Diretta Brescia – Trapani dove vedere in tv e streaming gratis Serie B

smart working italia lavoro agile milano

Smart working in Italia: a Milano arriva la settimana del lavoro agile