in

Campoleone, gatto scuoiato e arrostito sul fuoco da clochard in stazione

Saranno stati i morsi della fame a spingere un clochard di Campoleone a scuoiare un gatto per poi cuocerlo su una brace improvvisata con dei rami trovati a terra. L’orrore, nella zona della stazione della frazione in provincia di Latina, è stato documentato da un residente con un video e una foto inviati alla Lav, l’associazione animalista italiana.

Campoleone: gatto scuoiato e arrostito, la denuncia

È stata la stessa Lega anti vivisezione a denunciare l’accaduto: «Abbiamo ricevuto il video-choc da un cittadino – spiega l’associazione – che ha filmato e segnalato l’accaduto, denunciando la situazione di degrado, anche per gli animali, in cui da tempo versa l’area. L’uomo avrebbe detto di non aver ucciso il gatto ma di averlo trovato già morto, probabilmente investito da un’auto, un fatto di cui, però, non ci sono prove. L’autore dei fatti avrebbe invece confermato di aver scuoiato l’animale con l’intento di cibarsene, una volta arrostito sul fuoco, acceso nel parcheggio». Il fine del senzatetto, probabilmente senza cibo da giorni, era, dunque, quello di mangiare l’animale. La vicenda, del tutto terrificante, porta alla luce la situazione di degrado in cui da tempo versa l’area circostante la stazione di Campoleone, e scatena la rabbia dei cittadini che da anni ne denunciano il contesto.

Leggi anche —> Ethiopian Airlines disastro aereo: ai parenti delle vittime un sacchetto di terriccio al posto dei resti

Piero Barone de “Il Volo”, nuova fidanzata: dopo Valentina Allegri il cantante volta pagina

Vieni da me, Milena Vukotic ricorda Federico Fellini: «Mi aprì le porte del cinema»