in

Cancro: esiste una correlazione fra smartphone e neoplasie al cervello, studio USA conferma

Un lungo studio durato due anni al National Toxicology Program statunitense, l’esposizione alle radio frequenze degli smartphone aumenta il rischio di cancro nei ratti. In particolare le neoplasie del cervello chiamate gliomi, neuromi e in generale i tumori benigni.

Lo studio americano ha avuto un costo non indifferente, pari a 25 milioni di dollari ed è stato condotto su un campione di 2500 ratti. Questi esemplari sono stati esposti a quantità variabili di radiofrequenze all’interno di 21 apposite camere. Gli esperti spiegano: “Lo studio ha trovato una bassa incidenza di gliomi maligni nel cervello e schwannomi nel cuore dei ratti maschi esposti. Dato l’ampio uso a tutte le età delle tecnologie per la comunicazione mobile anche un piccolo aumento che dovesse risultare dall’esposizione potrebbe avere grandi implicazioni per la salute pubblica“.

L’ipotesi di un legami fra utilizzo degli smartphone e insorgenza di tumori di vario tipo al cervello, è un argomento ancora molto accesso e di forte dibattito internazionale. L’Organizzazione Mondiale della Sanità, ad esempio, ha classificato le radiofrequenze provenienti dai telefoni cellulari nel gruppo 2G dei possibili elementi cancerogeni. Esistono diverse ricerche epidemiologiche, però, che hanno escluso questa grave correlazione. Uno degli ultimi studio è stato recentemente pubblicato in Australia.

Photo Credit: Tatyana Chaiko/Shutterstock.com

[dicitura-articoli-medicina]

offerte ricaricabili

Offerte ricaricabili maggio 2016 internet e smartphone incluso: Tre Italia, Vodafone, Wind e Tim su iPhone SE, Samsung Galaxy S7, S7 Edge e Fibra 1000 Mbps

Doping

Giro d’Italia 2016 classifica stravolta, Nibali vince e Chaves in Rosa, Kruijswijk a 5′