in

Cannes 2013: si apre ufficialmente il concorso con Ozon, Sofia Coppola e Jane Campion

Oggi il regista e sceneggiatore Ozon, celebre per le sue atmosfere come in “8 donne e un mistero” e “Swimming Pool”, ha ricevuto applausi, nonostante qualche imbarazzo per il film in concorso “Jeune & Jolie”. La storia che Ozon ha deciso di presentare è quella di una 17enne apparentemente serena, che per ritrovare se stessa, decide di prostituirsi per una malinconica noia e non per una reale necessità. Ad incarnare la tormentata protagonista è la bellissima modella Marine Vacth, mentre Geraldine Chaplin comparirà per un breve cameo. In concorso anche il film messicano  “Heli” di Amat Escalante, che vuole raccontare la storia della dodicenne Estela che si innamora di un poliziotto corrotto.Jane Campion

La sezione “Un certain regard”, invece, aprirà i battenti con l’atteso “The Bling Ring” il nuovo film diretto da Sofia Coppola e con Emma Watson, finalmente sdoganata dall’Hermion Granger della saga Harry Potter, nel ruolo di una sensuale ladra. La storia si basa su un fatto di cronaca vera: una banda di ragazzacce che, a Hollywood,  ha svaligiato le ville di numerosi vip da quella di Orlando Bloom a quella di Paris Hilton.

The Congressdel regista israeliano Ari Folman  segna l’inizio nella sezione “Quinzaine des Realizateurs”.  Folman dopo aver conosciuto il successo internazionale grazie al toccante “Valzer con Bashir” ci riprova con una vicenda visionaria ispirata al romanzo “The Futurological Congress” di Stanislaw Lem, che critica il sistema hollywoodiano e questo spiega la difficoltà per finanziarlo.  In questa graphic novel Robin Wright, Paul Giamatti e Harvey Keitel hanno colto al volo l’opportunità e con entusiasmo hanno preso parte, in versione animata, a questa nuova visione artistica. Oggi, nella stessa sezione, si potrà vedere l’ultima fatica di una delle registe donne più famose al mondo, la neo-zelandese Jane Campion con le prime due avventure della serie televisiva “Top of the Lake. Ad interpretarla Elisabeth Moss (già Peggy Olson nella pluripremiata seria “Mad Men”), David Wedham, Peter Mullan e Holly Hunter( diretta dalla Campion in “Lezioni di piano”). Alla pre-visione seguirà il suo dialogo con il critico Michel Ciment e, in serata, la consegna alla cineasta del premio alla carriera della Quinzaine, ovvero la “Carrosse d’or”.

“Kabobo d’Italia”, polemica di Beppe Grillo sui crimini degli stranieri

antonio logli

Chi l’ha visto?: Loris Gozzi, sotto pressione, risponde alle accuse