in

Cannes 2014: Mike Leigh e il suo rivoluzionario ritratto del pittore William Turner (Video)

Il regista inglese Mike Leigh è tornato in concorso a Cannes dopo quattro anni da “Another Year” per raccontare, questa volta, gli ultimi 25 anni di vita di “Mr Turner”, il grande pittore del romanticismo inglese, capace d’interpretare la pittura paesaggistica e considerato, da più, l’antesignano dell’impressionismo. Riusciva a riportare nei suoi quadri quello che vedeva non solo attraverso un passaggio fotografico ma ricreando da una “visione” una sua emotività molto marcata. Mike Leigh(2)


Il regista, per riportare sullo schermo il pittore William Turner, ha scelto Timothy Spall che dice di aver cercato di far sua la personalità del personaggio, sottolineando il violento contrasto tra i suoi modi di fare eccentrici e la purezza di quello che sapeva creare. L’attore, durante il corso del film, ha accompagnato alcuni passaggi con dei grugniti che, secondo lui, potevano essere il modo in cui Turner cercava di smorzare quell’energia che lo turbava controllandola. Per creare la giusta atmosfera di questo “pittore della luce” si è tentato di riprodurre  il più fedelmente possibile le tonalità e le sfumature dei suoi dipinti: questo è quello che ha detto il direttore della fotografia Dick Pope.

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Striscia la notizia

Radio Vaticana e l’emergenza elettrosmog: anticipazioni Striscia la notizia

Gianluigi Nuzzi1

Anticipazioni Quarto Grado 16 maggio: dalla campagna #Bringbackourgirls alle vittime di violenza italiane