in ,

Canone Rai 2016: autocertificazione in ritardo come fare, tutte le informazioni

Il Canone Rai 2016, ormai è risaputo, lo troveremo addebitato nella bolletta della luce, a partire dal prossimo luglio. L’addebito dell’imposta sull’abbonamento tv sarà dunque incorporato nella bolletta elettrica, sia essa Enel, Ace, Eni, Sorgenia, Edison o di altro gestore. Il Canone Rai 2016 avrà il costo di € 100,00, di contro ai 113,50 euro dello scorso anno. L’importo sarà rateizzato in bolletta, in 10 rate: la prima rata di 60-70,00 € sarà addebitata sulla prima fattura utile a partire dal 1° luglio 2016, i 30,00 euro residui saranno poi fatturati nelle successive bollette elettriche.

L’esenzione dal pagamento del Canone Rai 2016, di cui vi abbiamo già parlato e i cui dettagli potrete leggere cliccando QUI, è possibile in diversi casi, ma il 16 maggio sono scaduti i termini per la presentazione della autocertificazione che dava appunto accesso alla esenzione. Se non avete fatto in tempo ad inoltrarla, sappiate che non tutto è perduto. I ritardatari avranno tempo dal 17 maggio al 30 giugno 2016 per richiedere l’esenzione o la disdetta del canone tv. Se infatti la dichiarazione sarà inviata entro il 30 giugno 2016, l’esenzione avrà tuttavia validità soltanto per il secondo semestre, luglio-dicembre 2016. Per ciò che invece riguarda i restanti 6 mesi gennaio-giugno 2017, il canone Rai verrà automaticamente addebitato nella bolletta elettrica di luglio.

Si potrà inviare l’autocertificazione per l’esenzione sia per via telematica (anche con PEC a cp22.sat@postacertificata.rai.it) che per posta tradizionale all’indirizzo: Agenzia delle entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. Per ogni altra informazione si può consultare il numero verde gratuito della Rai 800.93.83.62 o accedere al sito della Agenzia delle Entrate.

Psg Manchester City probabili formazioni

Dove vedere PSG – Marsiglia: ora diretta tv, streaming gratis e probabili formazioni Coppa di Francia

Serie B 2016

Serie B 2016, Livorno retrocesso: picchiato il portiere Pinsoglio