in ,

Canone Rai 2016 novità: come fare l’autocertificazione per le esenzioni

La Legge di Stabilità 2016 ha portato la grande novità del canone Rai in bolletta a partire per il 2016 dal 1° luglio 2016. Ancora però vige poca chiarezza su chi e come potrà evitare di pagarlo nonché sulle autocertificazioni da presentare per le esenzioni. Urban Donna cerca di dare delle linee guida su tutte le novità sul pagamento del canone Rai 2016. 

Nell’arco del 2016 potrebbero esserci molti errori riguardo il pagamento del canone Rai nella bolletta della luce elettrica poiché colui che è stato l’intestatario del canone fino ad ora potrebbe non corrispondere a chi paga la luce elettrica (come nel caso dei coniugi). Per questi casi, ma anche per tutti coloro che hanno case in affitto o case su cui è posto l’usufrutto, potrebbero arrivare più canoni da pagare. Ad ogni modo, l’Unione Nazionale Consumatori consiglia di evitare allarmismi troppo presto e aspettare che arrivi il primo addebito a partire dal 1° luglio 2016: solo allora, in caso di errori, sarà bene rivolgersi all’Agenzia delle Entrate.

Inoltre è bene evitare di inviare in anticipo autocertificazioni per l’esenzione dal canone Rai, almeno fino a che non verranno presentate da parte delle istituzioni delle linee guida. Ad ogni modo, nella certificazione, che vale solo un anno e quindi andrà ripresentata annualmente, con tutta probabilità andranno comunicate eventuali variazioni relative al possesso di un apparecchio televisivo, cambio di residenza, vendita o cessione a terzi del televisore (con generalità e indirizzo del nuovo possessore), rottamazione (allegando la ricevuta), furto (allegando la denuncia), decesso del titolare dell’abbonamento (con disdetta dell’abbonamento).

Credit Foto: Rrraum / Shutterstock

guerrina piscaglia news processo

Guerrina Piscaglia: da 7 mesi in tanti sapevano del suo amore per padre Gratien

Weekend Torino gli eventi del 2016

Weekend a Torino: cosa vedere, cosa mangiare, gli eventi da non perdere nel 2016