in , ,

Canone Rai bar: come, quanto e quando pagare gli abbonamenti speciali

In questi giorni i contribuenti hanno terminato di presentare, chi era in possesso dei requisiti, l’autocertificazione per l’esenzione dal pagamento del Canone Rai 2016 con tutti i cambiamenti relativi ad esso, ovvero l’inserimento a rate nella bolletta Enel. Sono molti però anche gli esercenti di attività commerciali come i bar che avendo una televisione nel proprio locale ad uso dei clienti sono tenuti al pagamento di un Canone Rai Speciale: ecco come e quando pagarlo e quanto è dovuto.

Il Canone Rai Speciale deve essere pagato, tramite bollettino postale o domiciliazione bancaria, da chi detiene apparecchi radio o tv  atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive fuori dall’ambito familiare nell’esercizio di un’attività commerciale e quindi a scopo di lucro diretto o indiretto: rientrano in questa categoria bar, ristoranti, alberghi e simili.

Le attività commerciali sono divise per categoria in cinque fasce e, in base a dove la propria attività si colloca secondo le proprie caratteristiche, i titolari dovranno pagare un importo diverso per il proprio Canone Rai 2016. Si parte da un importo minimo per la categoria E con 203,70 euro, la D con 407,35 euro, la C con 1018,40 euro, la B con 2036,83 e infine la A con 6789,40 euro, tariffe già comprensive di IVA al 4%. In caso voleste un abbonamento annuale, il termine di pagamento è ogni 31 gennaio; diversamente per gli abbonamenti semestrali del Canone Rai Speciale le scadenze sono il 31 gennaio e il 31 luglio mentre per i trimestrali sono 31 gennaio, il 30 aprile, il 31 luglio ed il 31 ottobre.

Credit Foto: fiphoto / Shutterstock

eric clapton salute

Eric Clapton I Still Do: “Forse è giunto il momento di dire basta”

Storia del cerotto

Storia del Cerotto: il 18 maggio 1921 venne commercializzato per la prima volta